Blog

 Blog

Sospensione dei versamenti IVA, ritenute alla fonte e contributi

Sospensione dei versamenti IVA, ritenute alla fonte e contributi

Ecco come calcolare con fatturapertutti se hai avuto un calo del fatturato per usufruire della sospensione.

Il decreto legge del 8 aprile 2020 n. 23, cosiddetto "DL Liquidità", a sostegno delle imprese per effetto dell'emergenza sanitaria, prevede la sospensione dei versamenti in scadenza ad aprile e maggio, per imprese e professionisti che registrano un calo di fatturato di almeno il 33% (per i soggetti con fatturato di 50 milioni di euro prodotto nel 2019) o di almeno il 50% (per i soggetti con un fatturato di oltre a 50 milioni di euro prodotto nel 2019). 

Il decreto in particolare rinvia le scadenze fiscali di IVA, ritenute alla fonte e contributi del mese di aprile e del mese di maggio spostandole al 30 giugno 2020

 

In particolare, i commi 1 e 3 dell’articolo 18 del cd Decreto Liquidità, stabiliscono che:


“Per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato […] che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il … nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta, sono sospesi, rispettivamente, per i mesi di aprile e di maggio 2020, i termini dei versamenti in autoliquidazione”.


L’Agenzia delle Entrate con la Circolare Agenzia delle Entrate n. 9 del 13 aprile 2020 fornisce chiarimenti sulla proroga delle scadenze fiscali di aprile e maggio 2020 precisando che la sospensione dei versamenti da eseguire per i mesi di aprile e maggio 2020, va valutata “rispettivamente” la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:

  • del mese di marzo 2020 rispetto al mese di marzo 2019 (relativamente ai versamenti da eseguire ad aprile 2020);
  • del mese di aprile 2020 rispetto al mese di aprile 2019 (relativamente ai versamenti da eseguire a maggio 2020).


Potrà verificarsi una situazione in cui un contribuente avrà diritto alla sospensione dei versamenti di aprile (e potrà valutarlo già all’inizio di aprile stesso, in base ai dati di marzo) e non avrà diritto alla sospensione dei versamenti di maggio (e potrà valutarlo già all’inizio dello stesso mese di maggio, in base ai dati di aprile), senza che ciò pregiudichi la sospensione già applicata ad aprile.

Coloro che non hanno diritto alla sospensione dei versamenti del mese di aprile, in base ai dati di marzo, potranno ottenerla per i versamenti di maggio. E' chiaro anche che le imprese agricole e gli enti non commerciali possono usufruire della proroga, chiaramente se l’ente svolga anche una attività di tipo commerciale.


In particolare per le imprese ed i professionisti delle 5 province più colpite dall’emergenza sanitaria (Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Piacenza) è previsto che queste possono usufruire della sospensione del versamento IVA se hanno subìto una riduzione del fatturato di almeno il 33% a prescindere dalla soglia di fatturato dei 50 milioni.

I contribuenti dovranno versare quanto dovuto al Fisco scegliendo tra due opzioni:

  • unica soluzione entro il 30 giugno;
  • 5 rate mensili di pari importo a partire da giugno 2020.

 

Come devi fare il calcolo per capire se hai avuto un calo del fatturato di almeno il 33% a marzo 2020 rispetto a marzo 2019?

 

Se vuoi calcolare la percentuale di diminuzione del tuo fatturato in modo da capire se hai avuto un calo del fatturato di almeno il 33% devi intanto prendere i valore di quanto hai fattura a marzo 2019 ed il valore di quanto hai fatturato a marzo 2020. 

Per recuperare questi dati ti può aiutare fatturapertutti tramite il report Fatturato & Iva e nello specifico tramite la sezione "Comparazione Mese/Anno". 

Accedi a fatturapertutti vai alla voce di menù Report e quindi clicca Fatturato & Iva.

Image

 

In alto a destra clicca il simbolo del grafico per impostare l'intervallo di tempo da analizzare (inserisci l'intervallo da gennaio 2019 ad aprile 2020)

Image

 

Vai alla sezione "Comparazione Mese/Anno" e clicca il pulsante in alto a destra "Esporta in" e poi clicca "Esportare in Excel". In questo modo ti verrà scaricato un file excel dove troverai i valori del fatturato a marzo 2019, marzo 2020, aprile 2019 ed aprile 2020.

Image

 

Image

 

Image

 

Image

 

Image

 

 

A questo punto ecco la formula che devi utilizzare, ad esempio per calcolare se hai avuto una diminuzione del fatturato del mese di marzo 2019 rispetto al mese di marzo 2020.

Ad esempio se il tuo fatturato nel mese di marzo 2019 è 2000 euro e nel mese di marzo 2020 è 1000 euro devi procedere con questa formula:

((anno 2020 - anno 2019)/anno 2019))x100

Nel nostro esempio:

((1000-2000)/2000)x100

In questo caso la percentuale di diminuazione del fatturato è del 50%.

 

 

Prova Gratis 60 giorni

Stampa
Data: apr 15, 2020,
Categorie: Blog, Normativa, News,
Commenti: 0,

Documenti scaricabili

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

Partecipa alla community