Blog

 Blog

Guida completa sulla ricevuta fiscale elettronica

Guida completa sulla ricevuta fiscale elettronica

quello che devi sapere in pochi passi

Dal 1° gennaio 2020 è stata abolita la ricevuta fiscale cartacea quindi se fino ad oggi per le vendite ai tuoi clienti hai emesso la ricevuta fiscale cartacea, secondo la legge dovrai emettere la ricevuta fiscale elettronica o lo scontrino elettronico. 

 

Cos'è la ricevuta fiscale elettronica

La ricevuta fiscale elettronica è il termine più utilizzato per chiamare la fattura elettronica semplificata, questo documento è un tipo di fattura che ha lo stesso valore della fattura ordinaria ma a differenza di quest'ultima ha, come indica lo stesso nome, tante semplificazioni. Per le sue caratteristiche viene spesso utilizzato da piccoli artigiani (idraulico, fabbro, falegname, ecc.) o da ristoranti, pizzerie, piccoli negozi. La ricevuta fiscale elettronica, come previsto dalla legge, deve essere emessa in uno specifico formato (XML) e quindi con un programma specifico in grado di crearla in modo corretto e deve essere inviata all'Agenzia delle Entrate (Sistema di Interscambio).

 

Novità
 

Emetti lo scontrino elettronico con fatturapertutti senza bisogno del registratore di cassa. Clicca qui per approfondimenti

 

 

Chi può emettere la ricevuta fiscale elettronica

La ricevuta fiscale elettronica può aver un'importo massimo di 400 euro compreso iva e può essere emessa da tutti i titolari di partita IVA (imprese e professionisti), si può utilizzare anche per la vendita di beni o servizi a clienti in paesi extra CEE. 

Le operazioni che non possono essere fatturate con la fattura semplificata sono le vendite intra CEE (tra paesi Europei) e le vendite a distanza (vendita tramite telefono, posta elettronica oppure online).

 

Cosa deve contenere la ricevuta fiscale elettronica

La ricevuta fiscale elettronica deve contenere un numero di informazioni obbligatorie inferiori a quelle della fattura ordinaria. Di seguito l'elenco dei dati obbligatori:

la data di emissione;
il numero progressivo univoco;
i dati del venditore/fornitore: ragione sociale, sede legale, partita IVA e codice fiscale;
i dati dell'acquirente/cliente (italiano), possono essere inseriti in modo semplificato. Può essere inserito anche solo partita IVA o il codice fiscale;
la descrizione del bene venduto o della prestazione può essere molto generica;
il totale della fattura e l'aliquota IVA applicata. Non è necessario inserire la quantità dei prodotti venduti o dei servizi offerti ed il valore dell'imponibile e dell'Iva.
 

I vantaggi della la ricevuta fiscale elettronica

La ricevuta fiscale elettronica può essere creata in modo facile e veloce, è sufficiente inserire i dati completi della tua anagrafica (chi emette la fattura), in merito ai dati del cliente solo la partita IVA o solo il codice fiscale, una descrizione sintetica/generica del prodotto venduto o della prestazione, l'importo totale della vendita o della prestazione e l'indicazione della percentuale di aliquota IVA applicata. 

Per piccole imprese, ad esempio artigiani, che lavorano presso la sede del cliente o ristoranti, pizzerie, bar che ricevono molti cliente in poco tempo e devono essere rapidi, la fattura semplificata è il modo migliore per fatturare. 

Se la tua attività è tra quelle appena descritte e quindi fino adesso, ai tuoi clienti, hai fatto la ricevuta fiscale, tieni presente che dal 1 gennaio 2020 la ricevuta fiscale è stata abolita e quindi il modo migliore per emettere un documento fiscale è la fattura semplificata elettronica (ricevuta fiscale elettronica). 

 

Nota Bene: 

Se al posto dello scontrino fiscale elettronico fai la ricevuta fiscale elettronica (fattura elettronica semplificata) e la invii al Sistema di Interscambio non dovrai fare l'invio telematico dei corrispettivi all'Agenzia delle Entrate. 

 

Per essere più chiari puoi tenere presente che se ogni giorno effettui fino a 50 vendite, allora puoi procedere con l'emissione della ricevuta fiscale elettronica, un documento che contiene pochi dati essenziali e che viene inviato all'Agenzia delle Entrate come la fattura elettronica.  

 

Fatturapertutti ti aiuta per questa tua esigenze.

Tramite un'applicazione, ti permette di emettere una ricevuta fiscale elettronica in modo facile e veloce. Inserisci il codice fiscale/partita IVA del cliente, inserisci il prodotto venduto, seleziona la modalità di pagamento ed il gioco è fatto. 

In questo modo se sei un artigiano (idraulico, falegname, elettricista, ecc.) oppure un commerciante che effettui poche vendite giornaliere puoi lavorare rispettando gli obblighi di legge ma soprattutto gestendo al meglio la tua attività. 

L'applicazione di fatturapertutti che ti offre la possibilità di gestire le tue vendite in modo facile e veloce si chiama SNAP. 

In merito potrebbe interessarti anche

Come funziona SNAP

 

Se ogni giorno effettui più di 50 vendite, la modalità più corretta di lavorare è quella di utilizzare il registratore di cassa telematico emettendo i documenti commerciali al momento della vendita ed inviando i corrispettivi telematici al momento della chiusura di cassa.

 

Questo tipo di fattura è come la fattura ordinaria con la differenza che la fattura elettronica semplificata/ricevuta fiscale elettronica può contenere meno informazioni rispetto a quella ordinaria.

Per farla ti basterà inserire nella fattura la data ed il numero del documento, la tua ragione sociale, solo la partita iva o solo il codice fiscale del cliente senza la ragione sociale, la descrizione generica della vendita, solo il totale della fattura e l'aliquota IVA senza quantità imponibile ed valore dell'IVA.

 

Inoltre, se sei un artigiano, e devi fare la fattura ad un privato, sei già abituato a richiedere il codice fiscale al cliente quando gli emetti la fattura per un lavoro di ristrutturazione, necessaria per le sue detrazioni fiscali. Considera che in più, la fattura semplificata è molto più semplice di quella che hai fatto fino adesso.

Se la tua attività è ad esempio una di quelle elencate di seguito e quindi sei un artigiano oppure fai commercio al dettaglio dal 1 gennaio 2020 non potrai più fare le ricevute fiscali, emetti quindi in modo veloce le fatture elettroniche semplificate (ricevute fiscali elettroniche). 

Elenco di attività che devono emettere la Fattura Elettronica Semplificata (Ricevuta Fiscale Elettronica)

Falegname
Idraulico
Muratore
Imbianchino 
Tecnico riparatore elettrodomestici
Ceramista
Calzolaio
Antennista
Fabbro
Caldaista
Tappezziere
Parquettista
Cablatore
Carpentiere
Ebanista
Mobiliere
Ludoteca, Baby Parking, Asilo Privato
Vetreria
Decoratori
Orologiaio
Carrozziere
Parrucchiere
Centri estetici
Ristoranti
Alberghi e Hotel
Istituti di bellezza e saloni di barbieri e parrucchieri
Pasticcerie
Meccanico
Gommista
Sarto
Orafo
Acconciatori
Ascensorista
Autodemolizione
Autolavaggio
Agenzia disbrigo pratiche (immobiliari, auto)
Autotrasporto di merci per conto terzi
Barbiere
Elettrauto
Erboristeria
Estetista
Facchinaggio
Giardiniere
Lavanderia
Legatoria
Massaggiatore
Noleggio Autoveicoli Con Conducente
Onoranze Funebri
Palestra
Pedicure
Restauratore 
Spazzacamino
Tassista
Tatuaggi/Percing 
Toelettaura
Vetrinista
 

Nota Bene:

La ricevuta fiscale elettronica sostituisce a tutti gli effetti lo scontrino elettronico, in questo modo non hai l'obbligo dell'invio dei corrispettivi telematici.
Un altro elemento importante da tenere in considerazione è che se emetti ai tuoi clienti fatture di importo inferiore a 300 euro, secondo la legge, potrai registrarle in contabilità tramite un unico documento riepilogativo al massimo mensile. Questo elemento è un ulteriore vantaggio che hai se utilizzi la fattura elettronica semplificata. 

 

Per approfondimenti leggi il seguente articolo:

Con le fatture elettroniche semplificate basta una scrittura contabile cumulativa (documento riepilogativo)

 

Fatture elettroniche semplificate (Ricevute Fiscali Elettroniche) con fatturapertutti (facili e veloci)

Utilizza fatturapertutti per fare le tue fatture elettroniche semplificate (ricevute fiscali elettroniche) , potrai avere a disposizione un terminale ed un'applicazione che ti permetteranno di fare in modo facile e veloce le tue fatture semplificate/ricevute fiscali elettroniche. Il terminale inoltre ti offre la possibilità di rilasciare un documento da consegnare al cliente.

L'applicazione di fatturapertutti che ti offre la possibilità di gestire le tue vendite in modo facile e veloce si chiama SNAP. 

Leggi il nostro articolo su 

Come funziona SNAP

 

Per emettere le ricevute fiscali elettroniche con fatturapertutti  clicca qui
 

Tramite l'applicazione ed il terminale, inserirai facilmente il cliente, il prodotto venduto ed avrai subito la ricevuta da consegnare al cliente. In questo modo il tuo cliente avrà un documento valido da esibire in caso di controllo fiscale e tu potrai gestire l'invio della fattura entro i termini di legge.

Rispetto alla ricevuta fiscale cartacea, la ricevuta fiscale elettronica (fattura elettronica semplificata) gestita su fatturapertutti, ti permette di avere, anche solo inserendo il codice fiscale, un archivio dei tuoi clienti, le statistiche delle tue vendite (fatturato, vendite per cliente, ecc.) e l'estratto conto degli incassi.

Per gestire inoltre a 360 gradi la tua azienda, fatturapertutti ti permette di ricevere automaticamente le fatture elettroniche di acquisto dei tuoi fornitori e gestire l'estratto conto dei pagamenti.

Per saperne di più vedi anche:

Fattura elettronica d’acquisto: ricezione, acquisizione e registrazione

 

 

 

Firmare ed inviare una ricevuta fiscale elettronica

Una volta creata la ricevuta fiscale elettronica (formato xml), questa deve essere essere firmata con la firma digitale, questo garantisce l'autenticità del file. E' necessario quindi avere un dispositivo che permette di firmare il file della fattura elettronica. 

Dopo aver applicato la firma digitale alla ricevuta fiscale elettronica bisogna inviarla al Sistema di Interscambio (piattaforma dell'Agenzia delle Entrate) che tramite l'indirizzo telematico la inoltrerà al cliente destinatario.

Nel caso in cui, come detto in precedenza, la ricevuta fiscale elettronica di un'impresa o di un privato contiene l'indirizzo telematico composto da 7 zeri "0000000" allora questa potrà essere recuperata dal destinatario accedendo alla sua area riservata all'interno del portale dell'Agenzia delle Entrate. 

La ricevuta fiscale elettronica può essere inviata allo SdI inviando il file all'indirizzo PEC dello SdI oppure tramite degli intermediari autorizzati.

Fatturapertutti è un intermediario autorizzato e quindi puoi tramite fatturapertutti, in modo molto semplice creare, ed inviare una fattura elettronica secondo le regole stabilite dalla legge. 

 

 

Termini per  l'emissione della ricevuta fiscale elettronica

La ricevuta fiscale elettronica si considera emessa dal momento in cui lo SdI la consegna al destinatario nel caso di impresa o privato.

Secondo la legge la ricevuta fiscale elettronica deve essere inviata entro 12 giorni dalla data di emissione presente nel documento. Per capire se si rientra nei termini corretti di invio bisogna conteggiare i giorni che vanno dalla data di emissione alla data di consegna al cliente da parte dello SdI (o di messa a disposizione nella sua area riservata del portale dell'Agenzia delle Entrate). Tieni presente, che di norma, che lo SdI effettua la consegna al destinatario quasi nello stesso momento in cui la riceve da te.

 

Come ricevere una ricevuta fiscale elettronica

Le modalità di ricezione delle ricevute fiscali elettroniche sono le stesse che possono essere utilizzate per effettuare l'invio e sono le seguenti:

tramite la propria PEC;

tramite un programma/software se all'interno della fattura elettronica è indicato l'indirizzo telematico utilizzato dal proprio programma per ricevere le fatture;

tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando il servizio gratuito sul portale Fatture e Corrispettivi.
 

Per rendere certa la ricezione delle ricevute fiscali elettroniche tramite il proprio indirizzo telematico (quindi tramite il proprio programma) è possibile comunicare questo indirizzo direttamente all'Agenzia delle Entrate. Questa modalità è descritta al seguente link:

Fattura elettronica: come registrare l’indirizzo telematico predefinito nell’area web riservata dell’Agenzia delle Entrate/Fatture e corrispettivi

In questo modo anche se il fornitore non inserisce in fattura il tuo indirizzo telematico, il Sistema di interscambio ti consegnerà la fattura all'indirizzo indicato da te.

Fatturapetutti ti permette oltre che ad emettere in modo molto semplice le fatture elettroniche/ricevute fiscali elettroniche anche di ricevere in modo molto semplice le fatture elettroniche/ricevute fiscali elettroniche. 

 

Come conservare le ricevute fiscali elettroniche

La normativa prevede che le ricevute fiscali elettroniche (come anche le fatture elettroniche) siano conservate secondo delle regole specifiche, non è sufficiente conservare il PDF della fattura/ricevuta per essere in regola. La conservazione delle fatture elettroniche/ricevute fiscali elettroniche chiamata anche conservazione sostitutiva è in grado di garantire l'autenticità dei documenti secondo specifici criteri di archiviazione. Queste regole sono definite dal Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD). 

 

Perché fatturapertutti ?

Perché su un'unica piattaforma in cloud emetti le tue fatture tradizionali ed elettroniche, stampi i tuoi documenti, controlli gli stati di invio delle fattura elettroniche, conservi a norma e molto altro ancora. 

In più con la gestione contabile integrata, la verifica dell'estratto conto diventa ancora più rapida e precisa. 

Se vuoi una gestione completa, facile, veloce ed efficiente fatturapertutti è la soluzione giusta per te!
 

Gestisci il processo e non ti limitare al singolo evento!

 

Prova Gratis 60 giorni

 

Stampa
Data: mar 26, 2020,
Commenti: 0,

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

Partecipa alla community