Blog

 Blog

Distributori di carburante, proroga invio dei corrispettivi per la vendita del carburante

Distributori di carburante, proroga invio dei corrispettivi per la vendita del carburante

L' 1 settembre 2020 è la nuova data di invio

Con il Provvedimento n. 171426 del 22 aprile 2020, del Direttore dell’Agenzia delle entrate, d’intesa con il Direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, anche a seguito delle richieste pervenute dalle associazioni di categoria degli operatori di settore e la rilevazione delle problematiche tecniche da questi rappresentate nel periodo di emergenza sanitaria nazionale Covid-19, sono stati uniformati e prorogati i termini di invio dei corrispettivi telematici giornalieri per la vendita dei carburanti.

L'1 settembre 2020 è la nuova data di avvio dell’obbligo di invio dei corrispettivi telematici giornalieri, per la vendita dei carburanti, per i i distributori di carburante che, nel 2018, hanno erogato nell'impianto più di 1,5 milioni di litri di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.

Non cambia invece, la data di invio, prevista per l'1 gennaio 2021, per i distributori di carburante che nell'impianto hanno erogato fino ad 1,5 milioni di litri di benzina e gasolio.

Di seguito vi riportiamo un riepilogo di quanto previsto dalla normativa con l'indicazione delle nuove date di obbligo d'invio dei corrispettivi telematici per la vendita di carburante.

Il 30 dicembre 2019, dopo i confronti tra l'Agenzia delle Entrate, l'Agenzia delle Dogane e le associazioni di categoria dei distributori di carburante, sono stati definiti i nuovi termini per l'invio dei corrispettivi telematici per la vendita di carburante.

Come richiesto da molti, tramite il provvedimento del 30 dicembre 2019, è stato previsto un avvio graduale dell'obbligo dell'invio dei corrispettivi telematici. Tramite il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate è stato quindi modificato il provvedimento del 28 maggio 2018 che inizialmente ha specificato l'obbligo di invio dei corrispettivi giornalieri per la vendita dei carburanti.

Il nuovo provvedimento ha previsto l'avvio dell'obbligo in base ai litri di carburante (benzina o gasolio) venduti nell'impianto di distributore nell'anno 2018. 

Di seguito elenchiamo i diversi termini di invio in base al carburante erogato nel 2018:

  • obbligo dal 1 gennaio 2020 per i distributori di carburante che nell'impianto hanno erogato più di 3 milioni di litri di benzina e gasolio. In questo caso il primo invio telematico dei corrispettivi per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2020 deve essere effettuato entro giorno 30 aprile 2020 (1 settembre 2020)
  • obbligo dal 1 luglio 2020 per i distributori di carburante che nell'impianto hanno erogato più di 1,5 milioni di litri di benzina e gasolio. In questo caso il primo invio deve essere effettuato entro la fine del mese successivo a quello di riferimento (quindi entro giorno 31 agosto 2020 1 settembre 2020) ;
  • per i distributori di carburante che nell'impianto hanno erogato fino ad 1,5 milioni di litri l'obbligo inizia dal 1 gennaio 2021.  (questa data rimane la stessa)

Inoltre, viene previsto che se il distributore di carburante effettua una liquidazione dell'IVA trimestrale potrà effettuare ogni invio dei corrispettivi entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento. Quindi, se il trimestre di riferimento è aprile, maggio e giugno 2020 l'invio dovrà essere effettuato entro giorno 31 luglio 2020 1 settembre 2020

La regola generale è quindi quella di effettuare l'invio dei corrispettivi entro la fine del mese successivo a quello di riferimento, però se l'impresa effettua la liquidazione IVA trimestrale, l'invio può essere effettuato entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento.

Riportiamo infatti, quanto descritto in merito dall'Agenzia delle Entrate all'interno del nuovo provvedimento:


Resta  inoltre  inalterata  la  frequenza  di  trasmissione  dei  dati  dei  corrispettivi  in argomento:entro l’ultimo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento,per i soggetti  che  effettuano  la  liquidazione  periodica  IVA  con  cadenza  trimestrale;entro l’ultimo giorno del mese successivo al mese di riferimento per i soggetti che effettuano la liquidazione periodica IVA con cadenza mensile.


Per quanto riguarda le modalità di invio telematico dei corrispettivi il provvedimento del 30 dicembre 2019 bisogna fare riferimento sempre al provvedimento del 28 maggio 2018.

 

Prova Gratis 60 giorni

 

Stampa
Data: apr 22, 2020,
Categorie: Blog, Normativa, News,
Commenti: 0,
Valutazione:
5.0

Documenti scaricabili

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

Partecipa alla community