Blog

 Blog

Come ottenere i prestiti con garanzia dello Stato (crisi covid-19)

Come ottenere i prestiti con garanzia dello Stato (crisi covid-19)

Scarica il modulo per la richiesta di garanzia su finanziamenti di importo fino a 25.000 euro DL Liquidità

Dal 20 aprile 2020 il Decreto Legge Liquidità ha previsto che le Piccole e Medie imprese possono fare la richiesta alle banche per ottenere un prestito fino a 25.000 euro che è garantito dallo Stato. L'impresa deve rivolgersi alla banca presentando il Modulo per la richiesta di garanzia su finanziamenti di importo fino a 25.000 Decreto Legge Liquidità

In questo modo lo Stato garantirà, senza entrare nel merito sull'utilizzo della somma, il prestito che verrà effettuato dalla banca. Le condizioni contrattuali e commerciali del prestito verranno stabilite in modo indipendente tra la banca e l'impresa. 

Questi prestiti sono garantiti dal fondo di garanzia che è uno strumento introdotto dalla legge che ha come finalità quella di consentire l’accesso ai finanziamenti per le piccole e medie imprese tramite la concessione di una garanzia pubblica su somme di denaro concesse alle imprese da parte delle Banche.

Con il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, l'Unione europea e lo Stato Italiano affiancano le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario perché non dispongono di sufficienti garanzie. La garanzia pubblica, in pratica, sostituisce le costose garanzie normalmente richieste per ottenere un finanziamento.

La garanzia del Fondo è una agevolazione del Ministero dello sviluppo economico, finanziata anche con risorse europee, che può essere attivata solo a fronte di finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari a favore di imprese e professionisti. Il Fondo non interviene direttamente nel rapporto tra banca e cliente. Tassi di interesse, condizioni di rimborso ecc., sono lasciati alla contrattazione tra le parti.

L'impresa che richiede il supporto al Fondo centrale di Garanzia, non ha un contributo in denaro ma ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive e senza dover fare i conti con i costi di fidejussioni o polizze assicurative, in quanto, gli importi concessi dalle banche sono garantiti dal Fondo.

In sintesi, i prestiti fino a 25.000 euro vengono concessi con garanzia al 100% senza valutazione della situazione finanziaria, i prestiti fino ad 800.000 euro hanno garanzia al 100% con valutazione del Fondo, ed i prestiti fino a 5 milioni di euro con garanzia al 90% con valutazione della situazione finanziaria pre crisi).

Questa operazione è senza rischi per la banca perché nel caso in cui l'impresa non riesce a pagare il prestito sarà direttamente dal Fondo Centrale di Garanzia a pagare.

(FONTE: fondidigaranzia.it)

 

Chi può richiedere il prestito con garanzia al 100% dello Stato

 

Possono richiedere il prestito con garanzia dello Stato le imprese di micro, piccole o medie dimensioni (P.M.I.) iscritte al Registro delle Imprese e i professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti ad associazioni professionali iscritte all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

La microimpresa ha meno di 10 dipendenti ed un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro, la piccola impresa ha meno di 50 dipendenti ed un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro, la media impresa ha meno di 250 dipendenti ed un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.

Elenco di alcune tipologie di imprese che possono richiedere il prestito:

Attività manifatturiere;
Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e acqua;
Costruzioni;
Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli, motocicli e di
beni personali e per la casa;
Alberghi e ristoranti;
Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni;
Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, altre attività professionali ed imprenditoriali;
Istruzione;
Sanità e altri servizi sociali;
Altri servizi pubblici, sociali e personali.

 

Cosa fare per richiedere il prestito
 

Per richiedere un prestito bisogna compilare il documento Modulo per la richiesta di garanzia su finanziamenti di importo fino a 25.000 Decreto Legge Liquidità, con cui si dichiara di essere stati danneggiati dall'emergenza sanitaria causata dal Covid-19 e in cui andranno indicati i dati dell'azienda, specificando se si tratta di micro, piccola, media o grande impresa (sono elencati i parametri a cui fare riferimento) e alcuni dati su occupati, fatturato e totale di bilancio. Il modulo va poi inviato alla banca che non farà nessun tipo di analisi del bilancio ma valuterà solo la presenza dei requisiti per concedere il prestito (che non può comunque superare il 25% del fatturato).
La banca una volta ricevuta la richiesta di finanziamento con la domanda di garanzia, da il via all’istruttoria per la concessione dell’importo richiesto. Acquisiti i dati richiesti la banca predispone la domanda di ammissione alla garanzia su appositi modelli disponibili sul sito dedicato al Fondo di Garanzia, inserendo i dati degli ultimi due bilanci approvati o della dichiarazione fiscale e una situazione contabile aggiornata.  La banca invia la domanda al Gestore del Fondo di garanzia entro i termini previsti per legge.
Successivamente all’invio della domanda di ammissione viene assegnato, in base all’ordine cronologico di presentazione, un numero di posizione. Mediante la trasmissione telematica della domanda, all’impresa può essere rilasciata: la comunicazione della ricezione della domanda con data, numero di protocollo e il nominativo del responsabile del procedimento.

L’importo del prestito riconosciuto e coperto dal Fondo di Garanzia per le PMI sarà calcolato in base ai ricavi relativi all'ultima dichiarazione dei redditi o bilancio depositato.

La somma piena sarà quindi garantita esclusivamente ad imprese e professionisti con fatturati pari almeno a 100.000 euro.

I prestiti da 25.000 euro, proprio perché istituiti per l’emergenza covid 19, sono concessi automaticamente e gratuitamente, senza valutazione del merito creditizio del richiedente, e con garanzia dello Stato al 100%. Il prestito di 25.000 euro dovrebbe accettato dalla banca in pochi giorni e dovrebbe essere versato nel conto corrente dell'impresa nell'arco di 24 ore dall'accettazione della richiesta.

 

 

Quando si dovrà iniziare a versare le rate del prestito 25.000 euro con garanzia al 100% dello Stato

 

Il prestito di 25.000 euro può avere una durata massima di 6 anni, ogni richiedente può stabilire la formula più indicata in accordo con la banca. Inoltre, è previsto un periodo di 24 mesi durante il quale verrà rimborsata solo la quota interessi, rinviando la quota capitale. I prestiti dovrebbero avere  un tasso d'interesse circa dell’1,50%.


 

 

 

Prova Gratis 60 giorni

Stampa
Data: apr 21, 2020,
Categorie: Blog, Normativa, News,
Commenti: 0,
Tags:
Valutazione:
4.4

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

Partecipa alla community