Blog

 Blog

Fatturazione elettronica: tipi di documento previsti dall'Agenzia delle Entrate con esempi pratici

Data: mag 30, 2022
Commenti: 0
Autore: Claudio

Attenzione! Utilizza il documento corretto per la tua fattura elettronica

 

 

 

 

In questo articolo riportiamo tutti i tipi documento della fatturazione elettronica previsti dalle regole dell'Agenzia delle Entrate. Per ogni codice del tipo documento di fatturazione elettronica abbiamo inserito una breve descrizione che spiega in quali casi deve essere utilizzato. Dopo ogni breve descrizioni ti viene indicato l'articolo della nostra guida che ti spiega con dettaglio le caratteristiche del tipo documento di fatturazione elettronica. Inoltre ti verrà indicato come emettere ogni documento con fatturapertutti


 

 

TD01 Fattura elettronica (anche detta fattura elettronica immediata)
 

La fattura elettronica con tipo documento TD01 è la classica fattura elettronica immedita che emetti al tuo cliente. Secondo la normativa deve essere emessa entro dodici giorni dal momento di effettuazione dell’operazione

Emettere la fattura immediata entro i 12 giorni successivi al momento di effettuazione dell’operazione significa che la data del documento deve essere quella di effettuazione dell'operazione (vendita del prodotto o effettuazione della prestazione del servizio) mentre la data di invio al Sistema di Interscambio deve essere entro i 12 giorni dalla vendita del prodotto o effettuazione della prestazione. 
 

Esempio di fattura elettronica TD01:

 

Vendi un prodotto in data 05/05/2022, nel campo data della fattura elettronica devi inserire la data 05/05/2022 e l'invio della fattura elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 17/05/2022. La data di invio al Sistema di Interscambio è per la normativa la data di emissione del documento, quindi se nel nostro esempio invii la fattura elettronica al Sistema di Interscambio giorno 17/05/2022, questa è la data di emissione del documento (per evitare sanzioni per ritardato invio fattura elettronica attenzione a non superare tale data). 

 

💡 Con fatturapertutti puoi emettere e ricevere in modo semplice e veloce tutte le fatture elettroniche.

 


Per sapere come emettere con fatturapertutti una fattura elettronica con tipo documento TD01 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come fare una fattura elettronica

La fattura elettronica con fatturapertutti

La fattura elettronica con fatturapertutti

 

 

TD02 Acconto o anticipo su fattura elettronica

 

La fattura elettronica con tipo documento TD02 è la fattura che emetti al tuo cliente quando da quest'ultimo ricevi un acconto per la vendita del prodotto o per la prestazione del servizio. Secondo la normativa deve essere emessa entro dodici giorni dal momento di effettuazione dell’operazione. 

Emettere la fattura elettronica di acconto o anticipo entro i 12 giorni successivi al momento di effettuazione dell’operazione significa che la data del documento deve essere quella del momento in cui hai ricevuto l'acconto o anticipo mentre la data di invio al Sistema di Interscambio deve essere entro i 12 giorni dalla vendita del prodotto o effettuazione della prestazione. 
 

Esempio di fattura elettronica TD02:

 

Vendi un prodotto in data 06/05/2022, nel campo data della fattura elettronica devi inserire la data 06/05/2022 e l'invio della fattura elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 18/05/2022. La data di invio al Sistema di Interscambio è per la normativa la data di emissione del documento, quindi se nel nostro esempio invii la fattura al Sistema di Interscambio giorno 18/05/2022, questa è la data di emissione del documento (per evitare sanzioni per ritardato invio fattura elettronica attenzione a non superare tale data). 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una fattura elettronica di acconto o anticipo con tipo documento TD02 leggi le istruzioni al link di seguito, tenendo presente che in questo caso devi selezionare il tipo documento Acconto o anticipo su fattura TD02:

Come fare una fattura elettronica

 

 

 

TD03 Acconto o anticipo su parcella elettronica

 

La parcella elettronica con tipo documento TD03 è la parcella che emetti al tuo cliente quando da quest'ultimo ricevi un acconto per la prestazione del servizio. La parcella elettronica si differenzia dalla fattura elettronica solo per il fatto che è un documento emesso da un libero professionista (avvocato, architetto, ingegnere, geometra, geologo, agronomo, designer, psicologo, ecc.) per il resto ha le stesse caratteristiche. Secondo la normativa deve essere emessa entro dodici giorni dal momento di effettuazione dell’operazione (esempio la consulenza del libero professionista). 

Emettere la parcella elettronica di acconto o anticipo entro i 12 giorni successivi al momento di effettuazione dell’operazione significa che la data del documento deve essere quella del momento in cui hai ricevuto l'acconto o anticipo mentre la data di invio al Sistema di Interscambio deve essere entro i 12 giorni dall'effettuazione della prestazione. 
 

Esempio di Acconto o anticipo su parcella elettronica TD03:

 

Ricevi un acconto per un servizio in data 10/05/2022, nel campo data della parcella elettronica devi inserire la data 06/05/2022 e l'invio della parcella elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 22/05/2022. La data di invio al Sistema di Interscambio è per la normativa la data di emissione del documento, quindi se nel nostro esempio invii la fattura al Sistema di Interscambio giorno 22/05/2022, questa è la data di emissione del documento (per evitare sanzioni per ritardato invio parcella elettronica attenzione a non superare tale data). 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una parcella elettronica con tipo documento TD03 leggi le istruzioni al link di seguito, tenendo presente che in questo caso devi selezionare il tipo documento Acconto o anticipo su parcella TD03:

Parcella elettronica con cassa di previdenza e ritenuta

 

 

TD04 Nota di credito elettronica
 

La nota di credito elettronica con tipo documento TD04 è il documento che emetti al tuo cliente per lo storno di una fattura elettronica o parcella elettronica. Secondo la normativa deve essere inviata entro dodici giorni dalla data del documento. Indica i riferimenti (numero documento e data) della fattura elettronica o parcella elettronica nella sezione "Fatture Collegate" prevista dall'Agenzia delle Entrate

 

Esempio di Nota di credito TD04:

 

Hai emesso la fattura elettronica n. 100 in data 10/05/2022 e per stornarla emetti una nota di credito elettronica ad esempio con data 18/05/2022, l'invio della nota di credito elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 30/05/2022 (per evitare sanzioni per ritardato invio nota credito elettronica attenzione a non superare tale data). 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una nota di credito elettronica con tipo documento TD04 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere una Nota di Credito elettronica

 

 

TD05 Nota di debito elettronica

 

La Nota di debito elettronica con tipo documento TD05 è il documento che utilizzi per l'addebito di un aumento di imponibile o iva di una fattura elettronica precedentemente emessa. Indica i riferimenti (numero documento e data) della fattura elettronica o parcella elettronica nella sezione "Fatture Collegate" prevista dall'Agenzia delle Entrate

 

Esempio di Nota di debito TD05:

 

Hai emesso la fattura elettronica n. 200 in data 15/05/2022 ed addebiti un importo di imponibile o iva relativo. La nota debito elettronica ha lo scopo di aumentare l'importo dell'imponibile o dell'iva addebitato al tuo cliente nella fattura precedente emettendo una nota di debito elettronica ad esempio con data 18/05/2022, l'invio della nota di debito elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 30/05/2022 (per evitare sanzioni per ritardato invio nota debito elettronica attenzione a non superare tale data). Hai emesso una fattura di 100 euro + iva ma la fattura doveva essere emessa per un importo di 110 euro + iva, devi quindi emettere una nota debito elettronica per l'importo di 10 euro + iva. 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una nota di debito elettronica con tipo documento TD05, leggi le istruzioni al link di seguito, tenendo presente che in questo caso devi selezionare il tipo documento nota di debito elettronica TD05:

Come fare una fattura elettronica

 

 

TD06 Parcella elettronica

 

La parcella elettronica sostituisce la fattura nel caso di liberi professionisti, si differenzia dalla fattura elettronica solo per il fatto che è un documento emesso da un libero professionista (avvocato, architetto, ingegnere, geometra, geologo, agronomo, designer, psicologo, ecc.) per il resto ha le stesse caratteristiche.

La parcella elettronica deve essere emessa entro i 12 giorni successivi al momento di effettuazione dell’operazione quindi la data del documento deve essere quella di effettuazione dell'operazione (effettuazione della prestazione del servizio, momento di effettuazione della consulenza) mentre la data di invio al Sistema di Interscambio deve essere entro i 12 giorni dalla vendita del prodotto o effettuazione della prestazione (per evitare sanzioni per ritardato invio parcella elettronica attenzione a non superare tale data). 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una parcella elettronica con tipo documento TD06 leggi le istruzioni al link di seguito:

Parcella elettronica con cassa di previdenza e ritenuta

La parcella elettronica con fatturapertutti

La parcella elettronica con fatturapertutti

 

 

TD07 Fattura semplificata elettronica

 

La fattura elettronica semplificata è un tipo di fattura elettronica che ha lo stesso valore della fattura elettronica ordinaria ma a differenza di quest'ultima ha, come indica lo stesso nome, tante semplificazioni. Le informazioni obbligatorie da inserire nella fattura elettronica semplificata sono ridotte rispetto alla fattura elettronica ordinaria e può essere emessa solo se l'importo della fattura è di 400€ iva compresa.

La fattura elettronica elettronica deve essere emessa entro i 12 giorni successivi alla vendita del prodotto od alla prestazione del servizio e quindi la data del documento deve essere quella della vendita del prodotto o di effettuazione della prestazione del servizio mentre la data di invio al Sistema di Interscambio deve essere entro i 12 giorni dalla vendita del prodotto o effettuazione della prestazione. 
 

Esempio di fattura elettronica semplificata TD07:

 

Vendi un prodotto in data 05/05/2022, nel campo data della fattura elettronica semplificata devi inserire la data 10/05/2022 e l'invio della fattura elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 22/05/2022 (per evitare sanzioni per ritardato invio fattura semplificata elettronica attenzione a non superare tale data). La data di invio al Sistema di Interscambio è per la normativa la data di emissione del documento, quindi se nel nostro esempio invii la fattura al Sistema di Interscambio giorno 22/05/2022, questa è la data di emissione del documento. 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una fattura elettronica semplificata con tipo documento TD07 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere una ricevuta fiscale elettronica (fattura semplificata)

 

 

TD08 Nota di credito semplificata elettronica

 

La nota di credito elettronica semplificata con tipo documento TD08 è il documento che emetti al tuo cliente per lo storno di una fattura elettronica semplificata. Secondo la normativa deve essere inviata entro dodici giorni dalla data del documento. La nota di credito elettronica semplificata è un tipo di nota di credito elettronica che ha lo stesso valore della nota di credito elettronica ordinaria ma a differenza di quest'ultima ha, come indica lo stesso nome, tante semplificazioni. Le informazioni obbligatorie da inserire nella nota di credito elettronica semplificata sono ridotte rispetto alla nota di credito elettronica ordinaria e può essere emessa solo se l'importo della fattura è di 400€ iva compresa.

 

Esempio di Nota di credito elettronica semplificata TD08:

 

Hai emesso la fattura elettronica n. 110 in data 01/05/2022 e per stornarla emetti una nota di credito elettronica semplificata ad esempio con data 10/05/2022, l'invio della nota di credito elettronica semplificata al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 22/05/2022 (per evitare sanzioni per ritardato invio fattura semplificata elettronica attenzione a non superare tale data). 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una nota di credito elettronica semplificata con tipo documento TD08 leggi le istruzioni al link di seguito tenendo presente che in questo caso devi selezionare il tipo documento TD08:

Come emettere una ricevuta fiscale elettronica (fattura semplificata)

 

 

TD09 Nota di debito semplificata fattura elettronica

 

La nota di debito elettronica semplificata con tipo documento TD09  è il documento che utilizzi per l'addebito di un aumento di imponibile o iva di una fattura elettronica precedente. Indica i riferimenti (numero documento e data) della fattura elettronica nella sezione "Fatture Collegate" prevista dall'Agenzia delle Entrate.  Secondo la normativa deve essere inviata entro dodici giorni dalla data del documento. La nota di debito elettronica semplificata è un tipo di nota di debito elettronica che ha lo stesso valore della nota di debito elettronica ordinaria ma a differenza di quest'ultima ha, come indica lo stesso nome, tante semplificazioni. Le informazioni obbligatorie da inserire nella nota di debito elettronica semplificata sono ridotte rispetto alla nota di debito elettronica ordinaria e può essere emessa solo se l'importo della fattura è di 400€ iva compresa.

 

Esempio di Nota di debito elettronica semplificata TD09:

 

Hai emesso la fattura elettronica n. 250 in data 12/05/2022 ed addebiti un importo di imponibile o iva relativo. La nota debito elettronica ha lo scopo di aumentare l'importo dell'imponibile o dell'iva addebitato al tuo cliente nella fattura precedente emettendo una nota di debito elettronica ad esempio con data 15/05/2022, l'invio della nota di debito elettronica al Sistema di Interscambio deve essere effettuato entro il 27/05/2022 (per evitare sanzioni per ritardato invio nota di debito elettronica attenzione a non superare tale data). Hai emesso una fattura elettronica di 200 euro + iva ma la fattura elettronica doveva essere emessa per un importo di 210 euro + iva, devi quindi emettere una nota debito elettronica per l'importo di 10 euro + iva.

 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una nota di debito elettronica semplificata con tipo documento TD09 leggi le istruzioni al link di seguito tenendo presente che in questo caso devi selezionare il tipo documento TD09:

Come emettere una ricevuta fiscale elettronica (fattura elettronica semplificata)

 

 

TD16 Integrazione fattura elettronica (autofattura) reverse charge interno

 


Il documento TD16 di Integrazione fattura elettronica reverse charge interno è il tipo da emettere dopo la ricezione di una fattura di acquisto in reverse charge. Quando quindi ricevi dal tuo fornitore una fattura in reverse charge interno devi emettere un'autofattura elettronica per integrare l'imposta dovuta. L'autofattura elettronica è un documento emesso per conto del tuo fornitore; devi inserire l'imponibile presente nella fattura cartacea o elettronica ricevuta dal fornitore; devi inserire l'IVA relativa da applicare ai beni o servizi acquistati; nel campo "Data" della sezione “Dati Generali” della fattura elettronica deve essere riportata la data di ricezione della fattura in reverse charge o comunque una data che rientra nel mese di ricezione della fattura ricevuta dal fornitore; nel campo "Dati Fatture Collegate" devi indicare l’identificativo Sdi attribuito dal Sistema di interscambio alla fattura ricevuta dal fornitore.

Per approfondimenti:

Guida normativa autofatture elettroniche: le nuove regole (SdI) per il Reverse charge TD16, acquisti esteri (ex esterometro) TD17 TD18 TD19

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per reverse charge interno​ con tipo documento TD16 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere un'autofattura elettronica per reverse charge interno TD16

L'Autofattura elettronica con fatturapertutti

L'Autofattura elettronica con fatturapertutti

Autofattura elettronica: i riferimenti della fattura ricevuta dal fornitore

Autofattura elettronica: i riferimenti della fattura ricevuta dal fornitore

 

 

 

TD17 Integrazione o autofattura elettronica per acquisto servizi dall'estero

 

Il documento TD17 di Integrazione o autofattura per acquisto servizi dall'estero è il tipo da emettere dopo la ricezione di una fattura di acquisto di servizi dall'estero (intra-Ue o extra-Ue). Quando quindi ricevi dal tuo fornitore una fattura acquisto servizi estero (intra-Ue o extra-Ue) devi emettere un'autofattura elettronica per integrare l'imposta dovuta. L'autofattura elettronica è un documento emesso per conto del tuo fornitore; devi inserire l'imponibile presente nella fattura ricevuta dal fornitore; devi inserire l'IVA relativa da applicare ai beni o servizi acquistati; nel campo "Data" della sezione “Dati Generali” della fattura elettronica deve essere riportata la data di ricezione della fattura di acquisto di servizi dall'estero o comunque una data che rientra nel mese di ricezione della fattura ricevuta dal fornitore; nel campo "Dati Fatture Collegate" devi indicare i riferimenti della fattura ricevuta dal fornitore (numero e data documento).

Per approfondimenti:

Guida normativa autofatture elettroniche: le nuove regole (SdI) per il Reverse charge TD16, acquisti esteri (ex esterometro) TD17 TD18 TD19

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per acquisto servizi dall'estero​​ con tipo documento TD17 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche estere con tipo documento TD17, TD18 e TD19 che sostituiscono l'esterometro

 

 

 

TD18 autofattura elettronica integrazione per acquisto di beni intracomunitari

 

 

Il documento TD18 di autofattura integrazione per acquisto di beni intracomunitari è il tipo da emettere dopo la ricezione di una fattura di acquisto di beni da fornitore intracomunitario. Questo documento di autofattura elettronica serve per integrare l'imposta dovuta che deve essere versata da chi acquista il bene. L'autofattura elettronica è un documento emesso per conto del tuo fornitore; devi inserire l'imponibile presente nella fattura ricevuta dal fornitore; devi inserire i beni acquistati con l'IVA da applicare ai beni stessi; nel campo "Data" della sezione “Dati Generali” della fattura elettronica deve essere riportata la data di ricezione della fattura di acquisto di beni da fornitore intracomunitario o comunque una data che rientra nel mese di ricezione della fattura ricevuta dal fornitore; nel campo "Dati Fatture Collegate" devi indicare i riferimenti della fattura ricevuta dal fornitore (numero e data documento).

Per approfondimenti:

Guida normativa autofatture elettroniche: le nuove regole (SdI) per il Reverse charge TD16, acquisti esteri (ex esterometro) TD17 TD18 TD19

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per acquisto di beni intracomunitari​​ con tipo documento TD18 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche estere con tipo documento TD17, TD18 e TD19 che sostituiscono l'esterometro

 

 

 

TD19 Integrazione o autofattura elettronica per acquisto di beni ex art.17 c.2 DPR 633/72

 

 

Il documento TD19 di Integrazione o autofattura elettronica per acquisto di beni ex art.17 c.2 DPR 633/72 è il tipo documento da emettere dopo la ricezione di una fattura per acquisti di beni da fornitore estero già presenti in Italia (fornitore intra-Ue o extra-Ue). Questo documento di autofattura elettronica serve per integrare l'imposta dovuta che deve essere versata da chi acquista il bene. L'autofattura elettronica è un documento emesso per conto del tuo fornitore; devi inserire l'imponibile presente nella fattura ricevuta dal fornitore; devi inserire i beni acquistati con l'IVA che verrebbe applicata ai beni stessi se fossero stati acquistati in Italia; nel campo "Data" della sezione “Dati Generali” della fattura elettronica deve essere riportata la data di ricezione della fattura per acquisti di beni da fornitore estero già presenti in Italia (fornitore intra-Ue o extra-Ue) o comunque una data che rientra nel mese di ricezione della fattura ricevuta dal fornitore; nel campo "Dati Fatture Collegate" devi indicare i riferimenti della fattura ricevuta dal fornitore (numero e data documento).

Per approfondimenti:

Guida normativa autofatture elettroniche: le nuove regole (SdI) per il Reverse charge TD16, acquisti esteri (ex esterometro) TD17 TD18 TD19

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per acquisto di beni da fornitore estero già presenti in Italia (fornitore intra-Ue o extra-Ue)​​ con tipo documento TD19 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche estere con tipo documento TD17, TD18 e TD19 che sostituiscono l'esterometro

 

 

 

TD20 Autofattura elettronica per regolarizzazione e integrazione delle fatture cartacee o elettroniche (ex art.6 c.8 e 9-bis d.lgs. 471/97 o art.46 c.5 D.L. 331/93)

 

 

Il documento TD20 Autofattura per regolarizzazione e integrazione delle fatture è il tipo documento da emettere quando il tuo fornitore non ha emesso la fattura entro i termini di legge. Questo tipo documento viene infatti chiamato autofattura di "Denuncia per mancata ricezione della fattura da parte del fornitore". Anche in questo caso l'autofattura elettronica è un documento emesso per conto del tuo fornitore;

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica di "Denuncia per mancata ricezione o emissione della fattura da parte del fornitore"​​ con tipo documento TD20 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come fare un'autofattura elettronica (TD01, TD20 o TD27) su fatturapertutti

 

 

TD21 Autofattura elettronica per splafonamento

 

Il documento TD21 Autofattura per splafonamento è il tipo documento emesso da un esportatore abituale che ha superato il limite del plafond IVA.

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per splafonamento con tipo documento TD21 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche per le tipologie di documenti (TD21, TD22, TD23 e TD26)

 

 

TD22 Autofattura elettronica per estrazione beni da Deposito IVA

 

Il documento TD22 Estrazione beni da Deposito IVA è il tipo documento di Autofattura elettronica per integrazione all’estrazione del bene dal deposito IVA (operazioni con fornitore intra-Ue o extra-Ue). Il documento si emette all’estrazione del bene dal deposito IVA. 

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per Estrazione beni da Deposito IVA con tipo documento TD22 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche per le tipologie di documenti (TD21, TD22, TD23 e TD26)

 

 

 

TD23 Autofattura elettronica per estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell'IVA

 

Il documento TD23 Estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell'IVA è il tipo documento di Autofattura elettronica che si comporta come il documento Autofattura elettronica TD22 con la differenza che in questo caso l'IVA la versa il gestore del deposito IVA per conto di chi estrae il bene da deposito.

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per Estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell'IVA​ con tipo documento TD23 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche per le tipologie di documenti (TD21, TD22, TD23 e TD26)

 

 

 

TD24 Fattura differita elettronica di cui all'art. 21, comma 4, lett. a)

 

Il documento TD24 Fattura elettronica differita di cui all'art. 21, comma 4, lett. a) è il tipo di fattura elettronica da emettere se la merce è stata consegnata con documento di trasporto (DDT) o se dopo la prestazione di servizio si è emesso un documento similare al DDT.

La fattura differita elettronica (fattura elettronica accompagnatoria) deve essere emessa entro il giorno 15 del mese successivo a quello della consegna o spedizione, riportando come data di emissione quella della consegna (o dell’ultima consegna) o quella di fine mese.

Per sapere come emettere con fatturapertutti una fattura elettronica differita di cui all'art. 21, comma 4, lett. a)​ con tipo documento TD24 leggi le istruzioni al link di seguito. Considera che in questo devi selezionare il tipo documento TD24 e che nella sezione dei riferimenti del documento devi inserire la data ed il numero del documento di trasporto (DDT). Per attivare i riferimenti, sezione utile per inserire i dati del documento di trasporto, clicca il pulsante parametri documento presente all'interno del documento ed attiva l'opzione "Riferimenti collegati". Questa opzione può anche essere impostata in modo predefinito all'interno della tua anagrafica.  

Come fare una fattura elettronica

 

 

TD25 Fattura differita elettronica (triangolazione) di cui all'art. 21, comma 4, terzo periodo lett. b)

 

Il documento TD25 Fattura differita (triangolazione) di cui all'art. 21, comma 4, terzo periodo lett. b) è il tipo di fattura elettronica da emettere nel caso di vendita effettuata dal cliente ad un soggetto terzo e per conto del fornitore.

Per sapere come emettere con fatturapertutti una fattura elettronica differita di cui all'art. 21, comma 4, terzo periodo lett. b) con tipo documento TD25 leggi le istruzioni al link di seguito. Considera che in questo devi selezionare il tipo documento TD25.

Come fare una fattura elettronica

 

 

 

TD26 Fattura elettronica o autofattura per cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72)

 

Il documento TD26 Cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72) è il tipo di fattura elettronica o autofattura elettronica da emettere per la vendita di cespiti (beni ammortizzabili) o per la vendita effettuata per passaggi interni di beni usati. 

Per sapere come emettere con fatturapertutti una fattura elettronica per cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72) con tipo documento TD26 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come emettere le autofatture elettroniche o fatture elettroniche per le tipologie di documenti (TD21, TD22, TD23 e TD26)

 

 

 

TD27 Fattura (autofattura) elettronica per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa

 

Il documento TD27 Fattura per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa è il tipo di autofattura elettronica da emettere per la vendita di beni e servizi in modo gratuito oppure nel caso di destinazione all'utilizzo personale dei beni dell'azienda.

Per sapere come emettere con fatturapertutti un'autofattura elettronica per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa con tipo documento TD27 leggi le istruzioni al link di seguito:

Come fare un'autofattura elettronica (TD01, TD20 o TD27) su fatturapertutti

Valutazione:
5.0

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

Partecipa alla community

           

Manuale d'uso