Fattura Per Tutti - La Fattura Elettronica Gratis
Search
× Search


 FAQ

Che cos'è l'identificativo del Sistema di interscambio e dove lo trovo in fattura?

Che cos'è l'identificativo del Sistema di interscambio e dove lo trovo in fattura?

 

 


Cos'è l'identificativo del Sistema di Interscambio della fattura

 

L'identificativo del Sistema di Interscambio è il codice che certifica l'avvenuta consegna del file xml (fattura elettronica) da parte dello stesso Sistema di Interscambio al cliente destinatario.

Se invii la tua fattura elettronica con fatturapertutti puoi trovare l'identificativo del Sistema di Interscambio nella sezione Situazione Consegna Fattura Elettronica, in fondo al documento, cliccando sul tasto Cronologia Stati.

Image

Vedi la scheda con il riepilogo di tutti gli stati di avanzamento relativi all'invio della fattura.
Cliccando sul tasto "+" a sinistra di Consegnato vedrete il numero di Identificativo SdI

Image

 

Cos'è il Sistema di Interscambio?
 

Il Sistema di Interscambio è un sistema informatico gestito dall'Agenzia delle Entrate, in grado di ricevere i file delle fatture elettroniche. Effettua i controlli ai file delle fatture e se questi controlli sono superati trasmette la fattura all'indirizzo telematico del destinatario. Le fatture elettroniche devono essere sempre inviate ai propri clienti attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) e se questo non avviene non si possono considerare fatture emesse
Se non effettui l'invio delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (SdI) puoi essere sanzionato per il ritardo o per la mancata emissione della fattura elettronica


Emettere fatture elettroniche con fatturapertutti. I vantaggi delle funzioni avanzate
 

Nella versione FREE di fatturapertutti, la piattaforma genera il file (fattura) nel formato (.xml) accettato dal sistema di interscambio. Dovrai poi essere tu a: 

  1. scaricare il file; 
  2. verificare eventuali errori; 
  3. visualizzare il documento e stamparlo; 
  4. firmare il documento con idonea firma digitale
  5. recapitarlo al sistema di interscambio (inviare tramite pec al Sistema di interscambio); 
  6. verificare tutti gli stati di avanzamento del documento che verranno recapitati alla tua pec di invio ; 
  7. salvare i file .xml contenuti nelle PEC per potere effettuare la conservazione sostitutiva. 

Quindi per chi utilizza la versione FREE, l'informazione dell'identificativo del Sistema di Interscambio è riportata nell'oggetto delle PEC di Ricevuta di Consegna e di Notifica di Esito o di Decorrenza termini.

Se acquisti un abbonamento a pagamento, è tutto più facile. E tu:

  1. devi controllare dalla piattaforma solo lo stato di consegna della fattura
  2. hai a disposizione l'assistenza telefonica per un maggiore supporto che garantisce l'accettazione del flusso; 
  3. non hai nessun costo aggiuntivo per creare la conservazione digitale delle fatture elettroniche emesse con il profilo con abbonamento a pagamento; 
  4. non hai bisogno di disporre di PEC e Firma Digitale.

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche è un adempimento obbligatorio

Potrebbe interessarti anche:
Come emettere una fattura elettronica con fatturapertutti
 

Vuoi anche ricevere le fatture di acquisto elettroniche dei tuoi fornitori su fatturapertutti? 
 

Inserisci il codice destinatario di fatturapertutti PUR1DAR nella tua area riservata dell'Agenzia delle entrate. Leggi le istruzioni per sapere come fare:

Fattura elettronica: come registrare l'indirizzo telematico predefinito nell'area web riservata dell'Agenzia delle Entrate/Fatture e corrispettivi

Dopo aver fatto questa operazione, trovi le tue fatture su fatturapertutti, leggi le istruzioni per capire come procedere:

Ricevere e consultare le fatture elettroniche di acquisto da fornitore

Per te un canale di ricezione gratuito su fatturapertutti. Registrati gratis.
 

Registrati subito su fatturapertutti per emettere in modo semplice e rapido i tuoi documenti, crea il tuo account su fatturapertutti e dopo avere ricevuto le credenziali di accesso completa la tua registrazione con tutti i dati richiesti.
 

 

Faq sul sistema di interscambio per la fatturazione elettronica

 

Che cos'è lo SDI (Sistema di Interscambio) per la fatturazione elettronica?

 

Lo SDI è un sistema di interscambio gestito dall'Agenzia delle Entrate italiana. Consente alle aziende di inviare e ricevere fatture elettroniche in modo sicuro ed efficiente. Lo SDI è stato introdotto in Italia per semplificare la fatturazione elettronica. Ridurrà i costi e i tempi necessari per la gestione delle fatture. 

Le fatture elettroniche vengono inviate tramite lo SDI. Vengono validate e trasmesse alle autorità fiscali. Ciò permette alle aziende di rispettare le normative fiscali. Inoltre, semplifica la gestione dei rapporti con le autorità fiscali. 

Lo SDI per la fatturazione elettronica utilizza un protocollo specifico chiamato FatturaPA, che garantisce la trasmissione sicura e la gestione delle fatture elettroniche. Tutte le aziende italiane sono tenute ad utilizzare lo SDI per la fatturazione elettronica, a meno che non siano esentate per motivi specifici.

  

 

Che cos'è il codice destinatario SDI?

 

Il codice SDI è un "indirizzo telematico" composto da un codice di sei caratteri per la pubblica amministrazione e di sette caratteri per i soggetti privati. 
Viene assegnato a soggetti come aziende, enti pubblici e professionisti. 
Questi devono usare, per il tramite di intermediari, il Sistema di Interscambio per la fatturazione elettronica in Italia. 
Il codice destinatario SDI identifica in modo univoco il destinatario della fattura elettronica all'interno del sistema, consentendo la sua corretta consegna.
L'intermediario accreditato fatturapertutti o l'Agenzia delle Entrate permettono di ottenere il codice destinatario SDI al momento della registrazione al sistema.
Questo codice viene comunicato al soggetto interessato:
- sulla piattaforma;
- tramite la propria casella di posta elettronica certificata (indirizzo PEC);
- tramite la sezione "Fatture e Corrispettivi" (o cassetto fiscale) del proprio account sul sito dell'Agenzia delle Entrate.
Il codice SDI del destinatario deve essere incluso nella fattura elettronica. Altre informazioni obbligatorie includono il codice fiscale o la partita IVA del destinatario, il numero della fattura, la data di emissione e l'importo totale. In questo modo, il sistema SDI può elaborare le fatture elettroniche e trasmetterle al destinatario corretto.

  

 

Che cos'è il codice univoco SDI?

 

Il codice univoco SDI è un codice di protocollo. È diverso dal codice destinatario SDI. Viene assegnato a ogni documento inviato attraverso il sistema SDI, come fatture, note di credito e note di debito.

Il codice univoco SDI viene generato dal sistema ed ha lo scopo di "protocollare" il documento all'interno del sistema Nazionale.

Viene generato al momento dell'invio del documento. Il codice univoco SDI viene poi utilizzato per il tracciamento e la gestione del documento, consentendo di verificare la sua corretta ricezione, la gestione e l'archiviazione.

Il codice univoco SDI deve essere indicato nella fattura elettronica insieme al codice destinatario SDI e ad altre informazioni obbligatorie previste dalla normativa fiscale italiana.

È importante notare che il codice univoco SDI è diverso dal codice destinatario SDI. Non identifica il destinatario della fattura elettronica, ma solo il documento trasmesso attraverso il sistema SDI.

  

Quali documenti gestisce lo SDI?

 

Il SDI (Sistema di Interscambio) gestisce diversi tipi di documenti elettronici, tra cui:

1. Fatture elettronichedocumento elettronico che sostituisce la fattura cartacea, emessa e conservata in formato digitale.

2. Notifiche di scarto: messaggio di errore generato dal sistema SDI quando una fattura o un altro documento inviato contiene errori o incongruenze.

3. Note di credito e note di debito: documenti utilizzati per correggere o integrare una fattura già emessa.

4. Comunicazioni: messaggi di testo utilizzati per comunicare con il sistema SDI, come ad esempio la richiesta di informazioni sulla consegna di una fattura.

5. Richieste di consultazione: richieste di accesso ai documenti archiviati nel sistema SDI da parte di soggetti autorizzati.

6. Ricevute di consegna: documento generato dal sistema SDI che attesta la ricezione della fattura o del documento trasmesso.

7. Documenti di trasportodocumento elettronico che accompagna la merce in transito e contiene le informazioni necessarie per la consegna.

In sintesi, lo SDI gestisce tutti i documenti fiscali in formato elettronico necessari per la gestione delle attività commerciali in Italia.

L'obiettivo è di semplificare e rendere digitali i processi di fatturazione e di rendere più efficiente lo scambio di informazioni tra le aziende e le autorità fiscali.

  

Come funziona lo SDI?

 

Il Sistema di Interscambio (SDI) è un sistema informatico messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate italiana.

Permette l'invio, la ricezione, la gestione e l'archiviazione di documenti fiscali in formato elettronico tra soggetti privati e la pubblica amministrazione".

Il funzionamento del SDI prevede i seguenti passaggi:

1. Creazione del documento elettronico: il documento fiscale viene creato in formato elettronico in conformità con le specifiche tecniche previste dalla normativa italiana.

2. Firma elettronica: il documento viene firmato digitalmente dal mittente utilizzando un certificato digitale, che ne garantisce l'integrità e l'autenticità.

3. Invio al sistema SDI: il documento firmato viene trasmesso al sistema SDI utilizzando il protocollo di trasmissione FTPS (File Transfer Protocol over SSL).

4. Gestione del documento: il sistema SDI elabora il documento ricevuto, verifica la correttezza formale e la presenza di eventuali errori.

5. Consegna al destinatario: il documento viene trasmesso al destinatario attraverso il sistema SDI, utilizzando il codice destinatario SDI assegnato dal sistema all'azienda destinataria del documento.

6. Ricezione e archiviazione:

  • il destinatario riceve il documento elettronico
  • verifica l'integrità e la correttezza
  • lo archivia in formato digitale secondo le specifiche tecniche previste dalla normativa fiscale italiana.

7. Ricezione delle notifiche: il mittente riceve una notifica di avvenuta consegna e di eventuali scarti o errori nel documento trasmesso.

In sintesi, lo SDI funziona come un intermediario tra mittente e destinatario.

Lo sdi garantisce la sicurezza, l'efficienza e la trasparenza della trasmissione di documenti fiscali in formato elettronico.


 

  

Che cos'è la fattura elettronica?

 

La fattura elettronica è un documento fiscale che sostituisce la tradizionale fattura cartacea, emessa e conservata in formato digitale. È un documento informatico che viene generato, trasmesso, elaborato e archiviato in formato digitale, in conformità con le specifiche tecniche previste dalla normativa italiana.

La fattura elettronica ha lo stesso valore legale della fattura cartacea ed è utilizzata per registrare le transazioni commerciali tra soggetti passivi IVA (ovvero le aziende che sono tenute a fatturare i propri clienti per le prestazioni di servizi o la vendita di beni).

La fattura elettronica contiene le stesse informazioni della fattura cartacea. Come ad esempio il nome e l'indirizzo del venditore e dell'acquirente, il numero della fattura, la descrizione dei beni o servizi venduti, il prezzo e l'IVA.

Tuttavia, a differenza della fattura cartacea, la fattura elettronica è un documento strutturato in formato XML.

La fattura elettronica consente una miglioria dei processi di gestione e controllo delle fatture.

L'emissione e la ricezione della fattura elettronica avviene attraverso il Sistema di Interscambio (SDI).

Lo SDI è Il sistema informatico messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate italiana per la trasmissione di documenti fiscali in formato elettronico.

Il mittente della fattura elettronica deve possedere un certificato digitale che garantisce l'autenticità della firma elettronica apposta sulla fattura.

In sintesi, la fattura elettronica è un documento fiscale emesso e conservato in formato digitale che consente alle aziende di semplificare e rendere digitali i processi di fatturazione. 
La Fattura elettronica garantisce una maggiore efficienza e trasparenza nella gestione delle transazioni commerciali.


 

  

Cosa e quali sono gli esiti della fattura elettronica?
 

 

Gli esiti della fattura elettronica sono le notifiche che vengono inviate dal Sistema di Interscambio (SDI) all'emittente della fattura elettronica.

Gli esiti della fattura elettronica sono i seguenti:

1. Esito di consegna: si ha quando il Sistema di Interscambio (SDI) invia al mittente una notifica di avvenuta consegna della fattura elettronica al destinatario. Questo avviene entro le 24 ore dalla trasmissione della fattura elettronica, e costituisce una prova della consegna del documento.

2. Esito di mancata consegna:

si ha quando lo SDI restituisce al mittente una notifica di mancata consegna della fattura elettronica al destinatario. Questo avviene a causa di errori di ricezione, o per la mancata attivazione del codice destinatario SDI da parte del destinatario.

3. Esito di consegna parziale:

si ha quando il destinatario riceve solo una parte della fattura elettronica, a causa di errori nella trasmissione dei dati o di problemi tecnici del sistema.

4. Esito di scarto:

si ha quando lo SDI restituisce al mittente una notifica di scarto della fattura elettronica, a causa di errori nel formato o nei dati della fattura.

5. Esito di duplicato:

si ha quando il destinatario riceve più di una copia della stessa fattura elettronica.

Per garantire la tracciabilità dei documenti e la loro conservazione nel tempo, inoltre, la fattura elettronica deve essere conservata in formato digitale.

la conservazione sostitutiva  si fa per un periodo di 10 anni, in conformità con le specifiche tecniche previste dalla normativa fiscale italiana.


 

  

Cosa devo fare se ricevo uno scarto dallo SDI?

 

Se ricevi uno scarto dal Sistema di Interscambio (SDI) significa che la fattura elettronica che hai inviato è stata respinta dal sistema perché contiene uno o più errori.

In questo caso, devi correggere gli errori e rinviare la fattura elettronica corretta utilizzando un intermediario abilitato come fatturapertutti.

Perché fatturapertutti ?

Perché su un'unica piattaforma in cloud emetti le tue fatture tradizionali ed elettroniche, stampi i tuoi documenti, controlli gli stati di invio delle fattura elettroniche, conservi a norma e molto altro ancora. 

In più con la gestione contabile integrata, la verifica dell'estratto conto diventa ancora più rapida e precisa. 

Se vuoi una gestione completa, facile, veloce ed efficiente fatturapertutti è la soluzione giusta per te!
 

Gestisci il processo e non ti limitare al singolo evento!

N2 - non soggette

Prova Gratis 60 giorni

 

Data: apr 20, 2023,
Commenti: 0,
Autore: Claudio
Valutazione:
3.8

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

 


Partecipa alla community

  

Avvia una chat Whatsapp

Manuale d'uso

Terms Of UsePrivacy StatementCopyright 2023 by K2 Innovazione srl | P.Iva: 00540880861 - REA EN39798 - Cap.Soc.100.000,00 € i.v
Back To Top