Blog

 Blog

Sicuro di voler acquistare il registratore telematico per fare gli scontrini elettronici? Anche no.

Sicuro di voler acquistare il registratore telematico per fare gli scontrini elettronici? Anche no.

finalmente è possibile emettere uno scontrino senza registratore di cassa, quali sono le differenze

Come già saprai, se sei un commerciante oppure un artigiano, dal 1 gennaio 2020 la legge ha previsto che devi emettere lo scontrino elettronico e non sarà più possibile utilizzare il vecchio registratore di cassa fiscale ma bisogna seguire nuove regole. Non dovrai più emettere lo scontrino fiscale ma il documento commerciale (scontrino elettronico). 

Per approfondimenti clicca qui

In questo articolo vogliamo concentrarci su tutte le fastidiose cose da fare per attivare un registratore di cassa telematico, metterlo in funzione e gestirlo giornalmente. 

Iniziamo quindi a descrivere tutte le scocciature che devi fare per gestire un registratore telematico da prima che entra nel tuo negozio fino alle operazioni quotidiane.

 

Emetti lo scontrino elettronico con fatturapertutti senza bisogno del registratore di cassa. Clicca qui per approfondimenti

 

 

Cosa devi fare prima che il registratore telematico entra nel tuo negozio 
 

Il registratore telematico è una cassa che memorizza i dati delle vendite e li trasmette via web all’Agenzia delle Entrate. E'  strumento digitale che sostituisce le vecchie casse e deve essere certificato dall'Agenzia delle entrate ed installato da tecnici autorizzati.

Il registratore di cassa telematico deve avere le caratteristiche previste dalla legge, deve quindi essere acquistato da un rivenditore autorizzato e devi avere un collegamento ad internet.
L'attività commerciale ed il registratore di cassa telematico associato all'attività commerciale devono essere registrati nel portale Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate. 

 

Cosa devi fare dal primo utilizzo del registratore telematico
 

Dopo la chiusura di cassa, il registratore di cassa telematico invia automaticamente all'Agenzia delle Entrate il file che contiene il totale dei corrispettivi della giornata, devi quindi verificare che l'invio è stato effettuato correttamente (l'Agenzia delle Entrate appena ha ricevuto il file invia al registratore un esito di ricezione). Fai molta attenzione che se l'invio non è stato effettuato correttamente rischi una sanzione. 

 

Cosa devi fare quando chiudi il negozio per riposo settimanale, ferie o malattia
 

Queste operazioni sono le stesse che bisogna effettuare anche in caso di chiusura del punto vendita a causa dell'emergenza sanitaria. Al momento della chiusura puoi cambiare lo stato del registratore telematico da “in servizio” a “fuori servizio”. Per fare questo devi accedere al portale “Fatture e Corrispettivi”, devi andare nella sezione Corrispettivi/Gestore ed esercente e quindi su Ricerca dispositivo a questo punto selezionare il dispositivo (registratore telematico) che vuoi mettere “fuori servizio”, accedere alla funzionalità di “Cambio Stato” ed impostare l'opzione “fuori servizio”. Questa operazione è comunque facoltativa.

 

E se non funziona la connessione ad internet e non riesci ad inviare i corrispettivi all'Agenzia delle Entrate?

 

Se hai un guasto della connessione ad internet, devi copiare il file dei corrispettivi sigillato nel registratore di cassa ad esempio una chiavetta USB e utilizzando l’apposita funzione per caricare il file nel portale Fatture e Corrispettivi. Dal portale “Fatture e Corrispettivi” devi andare nella sezione procedure di emergenza/assenza di rete ed effettuare il caricamento e l’invio del file;

 

E se non funziona il Registratore Telematico?
 

Se non funziona il registratore telematico e non è possibile emettere scontrini elettronici (documenti commerciali) devi fare le seguenti operazioni:
 

  • comunicare lo stato di “fuori servizio” del registratore telematico all'Agenzia delle Entrate come abbiamo descritto in precedenza;
     
  • devi contattare l’assistenza del produttore del registratore telematico per la riparazione;
     
  • compilare manualmente, anche in modalità elettronica (ad esempio, file di word o excel), un apposito registro di emergenza;

 

Sono veramente tante le scocciature che avrai con il registratore telematico ma se vuoi potrai evitarle perché secondo la legge hai anche la possibilità di emettere lo scontrino elettronico anche senza registratore di cassa telematicoClicca qui per sapere come fare.

Tra l'altro, per effetto dell'emergenza sanitaria, la legge ha previsto che l'avvio dell'obbligo dell'invio dei corrispettivi telematici partirà dal 1 gennaio 2021.

Sei ancora Sicuro di voler acquistare il registratore telematico per fare gli scontrini elettronici?

Decidi quindi di non comprare il registratore telematico, acquista la soluzione di fatturapertutti. Clicca qui

 

Prova Gratis 60 giorni

 

Stampa
Data: lug 13, 2020,
Categorie: Blog, News,
Commenti: 0,

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

Partecipa alla community