Fattura Per Tutti - La Fattura Elettronica Gratis
Search
× Search


 Blog

Scontrino senza registratore di cassa: chiarimenti normativi

Scontrino senza registratore di cassa: chiarimenti normativi
Data: lug 22, 2024
Commenti: 0
Autore: Claudio

Una guida completa per chiarire i dubbi sulle app o software che permettono di emettere scontrini senza registratore di cassa telematico

Dubbi sull'emissione degli scontrini elettronici senza registratore di cassa? Leggi questo articolo per chiarimenti.

 

Scontrino senza registratore di cassa, chiariamo i dubbi: è legale, stampa copia, controlli fiscali, chiusura cassa e tanto altro

 


A partire dal 1 gennaio 2021, la legge prevede che, al posto dello "scontrino fiscale" e la "ricevuta fiscale" deve essere emesso il documento, chiamato "documento commerciale".
Per semplicità, nel linguaggio comune, il documento commerciale è anche chiamato "scontrino elettronico". 
I principali punti di riflessione sul funzionamento del "documento commerciale" (scontrino) sono i seguenti:

  • la vendita viene inviata all'Agenzia delle Entrate (obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate);
  • il documento rilasciato dal venditore al cliente non ha più valore fiscale ma può essere valido solo come documento per la garanzia del bene o servizio e per la detrazione della spesa.

 

Posso emettere gli scontrini elettronici (documento commerciale) senza un registratore di cassa telematico?
 

Si, puoi.

Secondo la legge, i dati dei corrispettivi giornalieri possono essere memorizzati e trasmessi telematicamente utilizzando due strumenti: i registratori telematici e la procedura web "documento commerciale online".
Queste indicazioni sono riportate nella pagina Scontrino elettronico - Gli strumenti a disposizione e nel documento Scontrino elettronico MEMORIZZAZIONE elettronica e TRASMISSIONE telematica dei corrispettivi.
Quindi, secondo quanto previsto dalla legge, gli scontrini elettronici possono essere emessi anche con la procedura web "documento commerciale online" messa a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.
L'app di fatturapertutti rende più veloce, semplice ed intuitivo l'emissione degli scontrini tramite la procedura web "documento commerciale online", messa a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.
Con fatturapertutti depositi gli scontrini in tempo reale nell'area "Corrispettivi - documento commerciale online" dell'Agenzia delle Entrate.
Con l'app e gli strumenti di fatturapertutti utilizzi quindi la procedura web "documento commerciale online" anche quando si emettono molti scontrini.
Casi reali di emissione degli scontrini con fatturapertutti:

  • integrazione con e-commerce,
  • scontrino emesso tramite connessione con stripe, paypal,
  • integrazione con altri software.

Digita facilmente e velocemente la tua vendita utilizzando il nostro software connesso, e lo scontrino elettronico verrà depositato in tempo reale nell'area "documento commerciale online" dell'Agenzia delle Entrate.
Secondo l'Agenzia delle Entrate, è consentito utilizzare un'applicazione, un software o un programma per semplificare e accelerare l'inserimento dello scontrino nella procedura online "documento commerciale" dell'Agenzia delle Entrate.
Questo chiarimento è riportato all'interno della risposta al quesito sottoposto all'Agenzia delle Entrate. Di seguito riportiamo il quesito:

Agenzia delle Entrate Risposta n. 413 del 25 settembre 2020

Vai alla pagina delle offerte Scontrino elettronico senza cassa di fatturapertutti

Prova Gratis 60 giorni

 

Posso utilizzare qualsiasi app o software per emettere lo scontrino elettronico senza cassa?

 

Innanzitutto, bisogna chiarire la differenza tra le app o software per lo scontrino senza cassa ed i registratori di cassa telematici. Il registratore di cassa è di norma uno strumento che consente solo di emettere lo scontrino, digitare la vendita, stampare lo scontrino e con la chiusura di cassa inviare a fine giornata tutti i corrispettivi all'Agenzia delle Entrate. In pratica, lo utilizzi solo per rispettare l'obbligo di legge. Per approfondimenti sugli svantaggi del registratore di cassa clicca qui.
Utilizzare un'app o software per lo scontrino senza cassa ha tante potenzialità, può infatti offrire tante funzionalità. Non scegliere un'app o software che ti permette solo di emettere lo scontrino, non avrebbe senso, non valutare solo il prezzo. Scegli un'app che può essere utile per gestire la tua impresa. 
Fatturapertutti ha un prezzo molto basso (tra i più bassi del mercato) e ti permette di avere tantissime funzioni.
Di seguito alcune delle tante funzioni dell'App Scontrino elettronico senza cassa di fatturapertutti: ​

Prova Gratis 60 giorni


 

L'emissione dello scontrino senza cassa è legale?

 

Si, è legale emettere lo scontrino elettronico senza registratore di cassa. Infatti, per legge, gli scontrini possono essere emessi sia tramite i registratori telematici che tramite la procedura web "documento commerciale online". Questa informazione è indicata nella pagina Scontrino elettronico - Gli strumenti a disposizione del sito dell'Agenzia delle Entrate.
La cosa importante che bisogna considerare è che il corrispettivo deve essere depositato nel cassetto fiscale online nello stesso momento in cui avviene la vendita (seguendo i termini di emissione dello scontrino previsti dalla legge per vendita di beni o prestazione servizi).
L'Agenzia delle Entrate, nello specifico, ha confermato che è possibile utilizzare un'app o un software per inserire lo scontrino nella procedura online dell'Agenzia (cassetto fiscale) chiamata "documento commerciale". Questo permette di emettere lo scontrino in modo più rapido e semplice.
Leggi la conferma dell'Agenzia delle Entrate Risposta n. 413 del 25 settembre 2020
La memorizzazione e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi avvengono contemporaneamente perchè la vendita viene registrata direttamente ed immediatamente nell'area "Documento Commerciale on line". L'Agenzia delle Entrate rilascia un numero progressivo univoco (protocollo) insieme all'orario di emissione. Questo certifica l'emissione ufficiale dello scontrino elettronico. 

Fatturapertutti permette di emettere lo scontrino elettronico senza cassa, deposita immediatamente lo scontrino nell'area dedicata dell'Agenzia delle Entrate (Fatture e Corrispettivi nella sezione "Documento Commerciale on line"). Vai alle nostre offerte.

 

 

Mi dicono che non posso ottenere le credenziali dell'Agenzia delle Entrate, è vero?
 

Non è vero. Leggi cosa dice l'Agenzia delle Entrate. Le credenziali fisconline, per l'accesso all'area riservata dell'Agenzia delle Entrate, sono un diritto di ogni persona fisica titolare di partiva IVA. Questo significa che il rappresentante legale o l'incaricato dal rappresentante di una società, di un ente e di un'associazione ed il titolare di ditta individuale hanno il diritto di avere rilasciate le credenziali fisconline dell'Agenzia delle Entrate. L'Agenzia delle Entrate ha l'obbligo di rilasciare le credenziali fisconline alla persona fisica titolare di partiva IVA, al rappresentante legale od all'incaricato dal rappresentante. Queste indicazioni sono riportate nella pagina dell'Agenzia delle Entrate al seguente link Credenziali Fisconline - Rilascio delle credenziali di accesso al canale telematico Fisconline.
 

 

 

 

Come effettuano oggi i controlli fiscali la Guardia di Finanza e l'Agenzia delle Entrate (sistemi informatici avanzati)?
 

Grazie alle nuove teconologie di intelligenza artificiale, la Guardia di Finanza e l'Agenzia delle Entrate hanno cambiato i modi di effettuare i controlli fiscali. L'obiettivo è trovare le imprese che rischiano di evadere le tasse. Si concentreranno i controlli su di loro in modo mirato. Non saranno più estesi od a campione. 
I controlli si svolgono sempre di più sull'analisi generale dei dati informatici a disposizione del fisco. Alcuni dei dati che ha disposizione il fisco sono ad esempio, gli scontrini e le fatture emesse, le fatture ricevute, i pagamenti ricevuti tramite POS.
Il sistema informatico di elaborazione dei dati utilizzato è l'applicativo Ve.R.A. che viene affiancato dalle valutazione del personale del fisco.
Come riporta nella " circolare n. 21 del 20 giugno 2022 dell'Agenzia delle Entrate ", le analisi utilizzano "le informazioni comunicate dagli operatori finanziari e degli altri elementi presenti in Anagrafe tributaria".
Il fisco ha introdotto strumenti di controllo nuovi e complessi, non ha più senso pensare alle vecchie modalità di controllo.

 

La Guardia di Finanza o l'Agenzia delle Entrate può chiedere la copia dello scontrino all'acquirente?
 

No. Da settembre 2003, la legge ha eliminato la sanzione a carico dei consumatori per la mancata presentazione dello scontrino agli organi di controllo. Infatti, la Guardia di Finanza, durante i controlli, non chiede più la copia dello scontrino virtuale all'acquirente ma può chiedere informazioni sull'acquisto.
Le informazioni che possono essere richieste sono quelle del valore della merce acquistata oppure di quale bene o servizio. Con queste informazioni, la Guardia di Finanza o l'Agenzia delle Entrate può verificare, con il venditore o all'interno degli archivi dell'Agenzia delle Entrate (portale Fatture e Corrispettivi), che lo scontrino è stato emesso. 
Secondo l'articolo 33 comma 10 del Decreto Legge del 30 settembre 2003 n. 269, i consumatori non saranno più sanzionati se non esibiscono lo scontrino o la ricevuta fiscale.

La Circolare del 21/06/2004 n. 28 dell'Agenzia delle Entrate di chiarimento del  Decreto Legge del 30 settembre 2003 n. 269 infatti, riporta quanto segue:


Dal 2 ottobre 2003, “è soppresso l’articolo 11, comma 6, del decreto legislativo n. 471 del 1997, concernente la sanzione applicabile al destinatario dello scontrino o della ricevuta fiscale”.

L’articolo 11, comma 6, del decreto legislativo n. 471 del 1997 prevedeva una sanzione amministrativa da 51 a 1.032 euro nei confronti del destinatario dello scontrino fiscale e della ricevuta fiscale che, a richiesta degli organi accertatori, nel luogo della prestazione o nelle sue adiacenze, non esibisse il documento o lo esibisse con indicazione di un corrispettivo inferiore a quello reale.

L’abolizione della sanzione a carico del consumatore non fa venire meno gli obblighi di certificazione delle operazioni.


App smartphone per scontrini elettronici	 senza cassa

App smartphone per scontrini elettronici senza cassa

Prova Gratis 60 giorni

 

E' obbligatoria la stampa dello scontrino senza cassa?

 

Tenendo anche presente le nuove modalità di controllo del fisco, stampare lo scontrino non è obbligatorio. Per quello che abbiamo descritto all'inizio dell'articolo, lo scontrino elettronico emesso ai fini fiscali, è già negli archivi dell'Agenzia delle Entrate. Solo ai fini di garanzia o cambio merce (quindi per esigenze gestionali del venditore) è necessario emettere una copia del documento in formato digitale o cartaceo. Molti sono ancora legati a questa metodologia e si aspettano che gli scontrini siano consegnati al cliente, ma la digitalizzazione corre verso l'eliminazione.
E' possibile pertanto inviare al cliente una copia dello scontrino elettronico o documento commerciale in formato digitale (ad esempio tramite e-mail, messaggio whatsapp, Telegram, ecc.).

Leggi anche:
Scontrino elettronico per e-mail o whatsapp, la stampa cartacea non è obbligatoria, la natura ringrazia

 

La Guardia di Finanza o l'Agenzia delle Entrate può fare una sanzione se non si stampa lo scontrino?


No, per gli stessi motivi descritti in precedenza, infatti, non è necessario stampare lo scontrino perchè è già trasmesso all'Agenzia delle Entrate.

 

La stampa deve avere lo stesso formato di quella utilizzata dalla procedura web dell'Agenzia delle Entrate?
 

Premessa la non obbligatorietà della stampa, che abbiamo chiarito nel quesito "La Guardia di Finanza o l'Agenzia delle Entrate può chiedere la copia dello scontrino all'acquirente?", la domanda assume poco rilievo.
Il layout di stampa utilizzato dall'Agenzia delle Entrate per lo scontrino elettronico web è semplice e standard, senza formattazioni particolari. Contiene le informazioni obbligatorie senza elementi rilevanti. Per i registratori di cassa l'Agenzia ha previsto dei layout di stampa del documento commerciale che puoi vedere al seguente link:
Layout del Documento Commerciale di vendita o prestazione
Fatturapertutti utilizza i layout dell'Agenzia delle Entrate per stampare documenti commerciali. I layout sono compatibili con stampanti da 58 mm e 80 mm.
Queste stampanti sono comunemente utilizzate anche dalle casse tradizionali. Anche nel caso di invio del documento commerciale in formato digitale, fatturapertutti, utilizza un layout similare su pdf o in fomato testuale (in base alla destinazione).

Image

 


 

 

Problemi di connessione internet ed emissione di scontrino senza cassa, cosa posso fare?

 

La legge prevede che, se per problemi tecnici non è possibile emettere scontrini elettronici, è possibile annotare le vendite effettuate in un registro emergenza dei corrispettivi. Questo registro può essere in formato cartaceo o digitale. Questo è valido anche in caso di assenza temporanea della connessione internet.

Questa possibilità è stata prevista già per i registratori fiscali (i registratori utilizzati prima dei registratori di cassa telematici). Di seguito riportiamo la normativa che ha consentito questa possibilità:

Articolo 11 del decreto ministeriale 23 marzo 1983

Nel  caso di  mancato o irregolare funzionamento, per qualsiasi motivo,  degli apparecchi   misuratori   fiscali,   il   contribuente  deve   tempestivamente richiedere  l'intervento della  ditta  tenuta alla manutenzione, annotando la data e l'ora della richiesta sul libretto di dotazione dell'apparecchio, e deve, fino a quando non sia ultimato il servizio di assistenza,  provvedere, in luogo del  rilascio dello scontrino fiscale, alla distinta annotazione su apposito registro dei corrispettivi  relativi a ciascuna operazione

 

Quanto indicato dall'articolo 11 del decreto ministeriale 23 marzo 1983, in merito ai registratori fiscali è stato anche riportato all'interno del Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 28/10/2016 n.182017. Questo provvedimento ha introdotto le regole per i registratori di cassa telematici.

Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 28/10/2016 n.182017

Adempimenti in caso di mancato o irregolare funzionamento dei Registratori
Telematici

In caso di mancato o irregolare funzionamento, per qualsiasi motivo, del Registratore Telematico, l’esercente richiede tempestivamente l'intervento di un tecnico abilitato e, fino a quando non ne sia ripristinato il corretto funzionamento ovvero si doti di altro Registratore Telematico regolarmente in servizio, provvede all’annotazione dei dati dei corrispettivi delle singole operazioni giornaliere su apposito registro da tenere anche in modalità informatica. Nelle specifiche tecniche allegate al presente provvedimento sono disciplinate le casistiche di guasto, dismissione, furto e cessione a qualsiasi titolo del Registratore Telematico.

Fatturapertutti, all'interno dell'app, gestisce in modo molto semplice il registro di emergenza dei corrispettivi digitale. Vai alla pagina per vedere come funziona.

Sempre nel caso in cui per problemi tecnici non è possibile emettere gli scontrini elettronici, puoi procedere con l'emissione della fattura elettronica semplificata. La fattura elettronica semplica è quel tipo di documento che si può emettere inserendo come dati del cliente privato solo il codice fiscale. In questi casi non è necessario inserire altri dati come il nome, cognome e indirizzo. Leggi come fare con fatturapertutti la fattura elettronica semplificata.


 

 

Come faccio la chiusura cassa se emetto lo scontrino senza registratore di cassa?
 

Se emetto gli scontrini elettronici con un'app o software che facilita l'inserimento dei dati nel portale dell'Agenzia delle Entrate, non devo fare la chiusura giornaliera di cassa.
In questo caso lo scontrino virtuale è depositato in tempo reale direttamente nel portale dell'Agenzia delle Entrate quindi non bisogna fare l'operazione di chiusura giornaliera. Se si utilizza il registratore di cassa telematico per inviare i corrispettivi all'Agenzia delle Entrate si deve operare giornalmente alla chiusura giornaliera di cassa.
 

 

Dove trovo il QR code che devo esporre se emetto lo scontrino senza registratore di cassa?
 

Se emetti gli scontrini elettronici con la procedura web "documento commerciale online" dell'Agenzia delle entrate (per approfondimenti leggi Scontrino elettronico - Gli strumenti previsti dalla legge, l'Agenzia non ha previsto un QR code, che è previsto solo se utilizzi un registratore di cassa telematico. Il QR code del registratore telematico contiene i dati che identificano la macchina e il suo proprietario (codice fiscale). Serve principalmente a verificare se l'utilizzatore della cassa ne è titolare. Di seguito i dati che contiene:

  • il marchio del produttore depositato presso l’Agenzia delle Entrate,
  • il modello,
  • il numero di matricola,
  • i dati relativi alla verificazione periodica,
  • i dati dell'attività commerciale che lo sta utilizzando,
  • lo stato del dispositivo, ecc

Se emetti lo scontrino senza registratore di cassa non hai un numero di matricola, non hai verifica periodica e non devi gestire uno stato del dispositivo. 

 

All'interno del mio cassetto fiscale non trovo gli scontrini emessi senza registratore di cassa. Perchè?
 

Come posso consultare gli scontrini emessi senza cassa dal sito dell'Agenzia delle Entrate?

 

Gli scontrini devono essere consultati all'interno del portale "Fatture e Corrispettivi" dell'Agenzia delle Entrate, nella sezione "Corrispettivi" - "Documento Commerciale on line".

Accedi al portale Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate, seleziona il codice fiscale/partita IVA dell'impresa per cui stai facendo la verifica degli scontrini emessi. Nel riquadro dell'utenza di lavoro devi visulizzare, nel campo "Utente" il codice fiscale della persona fisica e nel campo "per conto di" il codice fiscale/partita IVA della tua impresa. 

Image

Nella prima pagina di accesso trovi il riquadro "Corrispettivi" ed al suo interno trovi la voce "Documento Commerciale on line"

Image

Clicca su "Cerca il tuo documento"

Image

Premi il tasto "Cerca". In questo modo ti vengono visualizzati gli scontrini elettronici degli ultimi 31 giorni. Se vuoi visualizzare gli scontrini di un periodo diverso compila i campi "Data emissione documento dal:" e "Data emissione documento al:"

Image



 

Come posso consultare i corrispettivi giornalieri all'interno del mio cassetto fiscale?
 

Gli scontrini elettronici emessi tramite la Procedura Web "Documento commerciale on line" dell'Agenzia delle Entrate sono consultabili singolarmente nel portale "Fatture e Corrispettivi". Per visualizzarli devi andare nella sezione dedicata ai "Corrispettivi" e al "Documento Commerciale on line" dell'Agenzia delle Entrate. Per sapere come visualizzare, all'interno del tuo cassetto fiscale, i tuoi scontrini emessi clicca qui.
I dati dei corrispettivi giornalieri (per aliquota) dei documenti commerciali on line e dei corrispettivi emessi con registratore di cassa telematici (tradizionali) sono consultabili dalla sezione "Consultazione" - Fatture elettroniche e altri dati IVA. 
La consultazione contiene i dati aggregati giornalieri dei documenti commerciali emessi in un determinato periodo. In questa consultazione i dati dei documenti commerciali del giorno vengono aggiornati a partire dalla mezzanotte del giorno stesso.

Image

Image

Image


 

 

Come emetto gli scontrini elettronici per un'attività con più sedi di vendita?
 

Se la tua attività si svolge in più sedi (hai più punti vendita/negozi) devi emettere lo scontrino inserendo la sede dalla quale è stata effettuata la vendita. Come puoi vedere dall'immagine seguente, il Documento Commerciale on line prevede, in questo caso, la compilazione dei campi del riquadro "Sede esercizio commerciale".

Image

Con fatturapertutti è possibile decidere per quale sede inviare lo scontrino elettronico all'Agenzia delle Entrate. In questo modo, all'interno dello scontrino depositato all'Agenzia delle Entrate è indicata la sede specifica su fatturapertutti. 

Image

 


Mi dicono che il sistema del documento commerciale on line non è valido e che la Guardia di Finanza ha multato qualcuno, è vero?

 

Non è vero. Le risposte alle varie domande presenti in questo articolo dimostrano che, emettere scontrini elettronici con il sistema del documento commerciale on line è valido. Purtroppo le leggende fioccano, si sente in modo più frequente che la Guardia di Finanza ha fatto multe a possessori di registratori di cassa, non è lo strumento a determinare una sanzione ma il comportamento di chi usa lo strumento. 
Leggi per esempio queste parti dell'articolo:
Posso emettere gli scontrini elettronici (documento commerciale) senza un registratore di cassa telematico?
L'emissione dello scontrino senza cassa è legale?

Emetti i tuoi scontrini elettronici con fatturapertutti, un modo facile, veloce ed economico che ti permette di avere anche tante funzioni per gestire la tua impresa. Le statistiche dei prodotti più venduti, del fatturato per periodo, la gestione dei listini, la gestione dei codici a barre dei prodotti, l'emissione e la ricezione delle fatture elettroniche, la gestione di preventivi, documenti di trasporto, la gestione di incassi e pagamenti delle fatture e tanto altro. 
Il tuo registratore di cassa ha la memoria in esaurimento o esaurita, emetti scontrini senza registratore di cassa telematico, passa a fatturapertutti.

Per approfondimenti leggi anche:
Cassa digitale on line gratis, fai il tuo scontrino senza registratore di cassa tradizionale​
Come fare uno scontrino elettronico da app
Come fare uno scontrino elettronico dal portale web
Le offerte dello Scontrino elettronico senza cassa di fatturapertutti

Prova Gratis 60 giorni



 

Come devo gestire lo scontrino se il corrispettivo non è stato riscosso?

 

La risposta a questa domanda è ovviamente valida sia per chi emette gli scontrini con il registratore di cassa che per chi li emette con la procedura web "documento commerciale online".
Per rispondere bisogna distinguere se si tratta di beni o servizi. La differenza è la seguente:

  • per i servizi, se nel momento in cui la prestazione è stata completata, il cliente non ha effettuato il pagamento, deve essere emesso lo scontrino con la dicitura "corrispettivo non riscosso";
  • per i beni, se nel momento della consegna del bene, il cliente non ha effettuato il pagamento, deve essere emesso lo scontrino con la dicitura "corrispettivo non riscosso".

Per approfondimenti leggi: Scontrino elettronico e corrispettivo non riscosso, regole

Stampa
Valutazione:
4.9

Commenta

Aggiungi commento
 


Partecipa alla community

  

Avvia una chat Whatsapp

Manuale d'uso

Terms Of UsePrivacy StatementCopyright 2024 by K2 Innovazione srl | P.Iva: 00540880861 - REA EN39798 - Cap.Soc.100.000,00 € i.v
Back To Top