Fattura Per Tutti - La Fattura Elettronica Gratis
Search
× Search


 Blog

Che cos'è l'Enasarco, massimale, aliquote, firr, contributi

Che cos'è l'Enasarco, massimale, aliquote, firr, contributi
Data: giu 28, 2023
Commenti: 0
Autore: Lorenzo

Cosa fare per diventare Agente di Commercio. Iscrizione, calcolo, versamento contributi Enasarco e tanto altro

Guida completa su come diventare Agenti di Commercio, come funziona l'Enasarco 2023

 

 

 

Che cos’è l'Enasarco degli Agenti di Commercio?

L'Enasarco è l'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio. La legge n. 62 del 7 marzo 1960 ha creato un fondo per aiutare gli agenti e i rappresentanti di commercio. Questo fondo è gestito da un'organizzazione.

L'Enasarco raccoglie i soldi degli agenti e rappresentanti di commercio. Questo serve per aiutarli con la previdenza, l'assistenza sanitaria, l'indennità di malattia, l'indennità di maternità, la pensione di anzianità e la pensione di reversibilità.

Inoltre, l'Enasarco offre anche servizi di assistenza ai propri iscritti, come la consulenza previdenziale e fiscale, l'orientamento professionale, la formazione e l'aggiornamento professionale.

  

 

Cosa gestisce la fondazione Enasarco e come si accede alla piattaforma?

La Fondazione Enasarco offre un servizio online per agenti, pensionati, familiari e professionisti. Si possono fare diverse cose tramite l'applicazione, che la Fondazione spiega.

Il servizio è fruibile mediante strumento informatico attraverso l’accesso al sito in.enasarco.it nella sezione dedicata mediante credenziali di accesso personali composte da un codice identificativo e da una password alfanumerica personali e segreti.

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

  

Come si accede alla posizione Enasarco?

Per accedere alla posizione Enasarco, è necessario essere iscritti all'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio (Enasarco) e aver maturato i requisiti per l'accesso alla posizione stessa.

Per diventare iscritti all'Enasarco, è necessario essere agenti o rappresentanti di commercio e registrarsi presso l'Ente compilando l'apposita modulistica. Una volta iscritti, gli agenti e i rappresentanti di commercio sono tenuti a versare i contributi obbligatori all'Enasarco, al fine di maturare i requisiti per accedere alle prestazioni previdenziali e assistenziali offerte dall'Ente.

Per accedere alla posizione Enasarco, è necessario aver maturato almeno 35 anni di contributi versati all'Ente e aver raggiunto un'età compresa tra i 62 e i 70 anni. Una volta raggiunti questi requisiti, l'iscritto può richiedere l'accesso alla posizione, che prevede il versamento di una quota una tantum per l'iscrizione alla gestione separata dell'Inps e l'erogazione di una pensione integrativa.

Per maggiori informazioni sulle modalità di accesso alla posizione Enasarco, si consiglia di contattare direttamente l'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio.

Emetti con fatturapertutti le fatture elettroniche con il calcolo intelligente dell'Enasarco e della ritenuta d'acconto. Per sapere come fare leggi l'articolo di seguito:

Fattura Elettronica Agente di Commercio​

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

  

A quanto ammonta una pensione media Enasarco 2023?

Non esiste un valore unico per la pensione media Enasarco, in quanto l'importo della pensione dipende da diversi fattori.

Fondamentale l'ammontare dei contributi versati dall'iscritto, la durata dell'iscrizione all'Enasarco, l'età di pensionamento, la posizione Enasarco eventualmente acquisita e altri fattori ancora.

In generale, comunque, la pensione integrativa Enasarco è finalizzata ad integrare la pensione di base dell'INPS.

Il suo importo può variare a seconda dei contributi versati e della posizione Enasarco acquisita.

Ad esempio secondo i dati del bilancio Enasarco 2020 la pensione media erogata dall'Ente era di circa 1.400 euro al mese.

E' importante sottolineare che questo valore è solo indicativo e che l'importo effettivo della pensione può variare a seconda dei fattori sopra citati.

 

 

A quanto ammonta una pensione minima Enasarco 2023? Largo ai giovani agenti.

La pensione minima Enasarco è pari al 30% della pensione media dell'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio (Enasarco). Attualmente, quindi, la pensione minima Enasarco corrisponde a circa 420 euro al mese.

Tuttavia, il valore effettivo della pensione minima può variare in base:

  • alla posizione Enasarco acquisita,
  • alla durata dell'iscrizione all'Ente,
  • alla quantità di contributi versati e ad altri fattori ancora.

In ogni caso, l'Enasarco garantisce una serie di prestazioni previdenziali e assistenziali a tutti gli iscritti. Tra queste prestazioni, vi sono l'assistenza sanitaria, l'indennità di malattia, l'indennità di maternità e altri servizi di assistenza e orientamento professionale.

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

 

  

Come non perdere i contributi Enasarco 2023?
 

Per non perdere i contributi versati all'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio (Enasarco), è importante mantenere l'iscrizione all'Ente stessa e continuare a versare i contributi obbligatori.

Per mantenere l'iscrizione all'Enasarco, è necessario continuare a svolgere l'attività di agente o rappresentante di commercio, poiché solo in questo modo è possibile mantenere la qualifica di iscritto all'Ente.

Per quanto riguarda i contributi, invece, è necessario effettuare i versamenti previsti dall'Enasarco in modo puntuale e regolare, al fine di evitare il mancato pagamento e la conseguente perdita dei contributi versati.

In caso di difficoltà economiche o di altre problematiche che impediscono il regolare pagamento dei contributi, è possibile contattare direttamente l'Enasarco per cercare una soluzione e valutare la possibilità di rateizzare i versamenti.

In generale, è sempre consigliabile mantenere una comunicazione costante con l'Ente per evitare possibili problematiche e per avere un'assistenza adeguata in caso di difficoltà.

 

Quali sono i massimali (massimale) Enasarco 2023?

 

Una sintesi delle informazioni relative ad Enasarco massimali 2023

Agenti operanti in forma plurimandatari o monomandatari, minimali e massimali

 

I massimali Enasarco sono i limiti massimi previsti per i contributi previdenziali versati all'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio (Enasarco).

I minimali Enasarco sono i limiti minimali previsti per i contributi previdenziali versati all'Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio (Enasarco).


Massimali enasarco 2023 plurimandatario
 

L'importo del massimale enasarco per l'anno 2023 (per gli agenti plurimandatari) è di 4809,30 euro, per il 50% a carico dell'agente di commercio e per il 50% a carico dell'azienda. Corrisponde a un contributo massimo che l'agente deve versare di 2404,65 euro. 


Massimali enasarco 2023 monomandatari
 

Il massimale Enasarco 2023 per gli agenti monomandatari è di 7213,95 euro, quindi l'importo massimo di contributi che deve versare l'agente è di 3606,98 euro.  

 

 

Quali sono le aliquote enasarco 2023? Qual è la percentuale enasarco 2023 da versare?

 

Aliquota enasarco 2023 per gli Agenti di Commercio ditta individuale o società di persone

In questo caso, la percentuale enasarco 2023 è del 17% (il 50% a carico dell'agente ed il 50% a carico dell'azienda).

La percentuale quindi è del 8,50% a carico dell'Agente di Commercio.

Aliquota enasarco 2023 per gli Agenti di Commercio società di capitali 


In questo caso, la percentuale enasarco 2023 è del 4%, di questa percentuale, il 3% è a carico dell' azienda e l'1% a carico dell' Agente di Commercio. 

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

 

 

 

Cosa si paga nelle provvigioni e come si calcola l'Enasarco 2023?

 

Per le tue provvigioni sei obbligato ad emettere la fattura elettronica all'azienda con la quale hai il contratto di agenzia. All'interno della fattura deve essere calcolato e detratto il valore dell'enasarco. Sarà l'azienda per la quale lavori che si occuperà di versare il contributo all'ente di previdenza. Come detto in precedenza, la cassa previdenziale enasarco (8,5% sul valore del compenso), questo valore deve essere sottratto al totale del documento.

Per vedere un esempio di fattura elettronica emessa da un agente di commercio leggi anche:
La fattura elettronica dell'Agente di Commercio

Leggi le offerte di fatturapertutti per emettere le fatture elettroniche

Le offerte della fatturazione elettronica di fatturapertutti

Guarda com'è semplice e veloce emettere una fattura elettronica con fatturapertutti

Fatturazione forfettario agente di commercio o libero professionista

Fatturazione forfettario agente di commercio o libero professionista

Come fare Fatturazione elettronica forfettario agente di commercio o libero professionista, gestione cassa previdenziale, imposta di bollo con calcolo intelligente. Fattura elettronica regime ordinario cassa e ritenuta acconto calcoli intelligenti.

Prova Gratis 60 giorni

 

  

Che cos'è il f.i.r.r. Enasarco?
 

Il FIRr (Fondo Indennizzo Risparmiatori ristoro) è un fondo di garanzia gestito dall'Enasarco;

Ha lo scopo di tutelare i risparmiatori che hanno subito danni a causa della condotta illecita di agenti di commercio iscritti all'Ente.

Il F.I.R.r. Enasarco è stato istituito nel 2015 per rispondere alle richieste di tutela dei risparmiatori che hanno subito danni a causa di agenti di commercio iscritti all'Ente.

Il fondo è finanziato dai contributi degli agenti di commercio iscritti all'Enasarco, che sono tenuti a versare un contributo annuale al FIRr per garantire la copertura dei risarcimenti dovuti ai risparmiatori danneggiati.

In caso di condotta illecita da parte di un agente di commercio iscritto all'Enasarco, il FIRr può rimborsare i risparmiatori danneggiati fino a un massimo di 50.000 euro per singolo caso.

Il rimborso viene effettuato solo se l'agente di commercio non è in grado di soddisfare il proprio obbligo risarcitorio nei confronti del risparmiatore danneggiato.

In sostanza, il FIRr Enasarco è uno strumento di tutela per i risparmiatori che hanno subito danni a causa di agenti di commercio iscritti all'Ente.

Tuttavia, è importante sottolineare che la copertura del fondo non è illimitata e che i risparmiatori danneggiati possono ricevere un rimborso solo in caso di condotta illecita da parte dell'agente di commercio.

 

  

 

  

Come ci si iscrive all'Enasarco?
 

Per iscriversi all'Enasarco, è necessario svolgere l'attività di agente di commercio e rispettare i requisiti di legge per l'esercizio della professione.

Per iscriversi, occorre presentare all'Enasarco una domanda di iscrizione corredata dalla documentazione richiesta, tra cui:

• il modulo di iscrizione all'Enasarco, disponibile sul sito web dell'Ente;

• copia del documento di identità in corso di validità;

• copia del codice fiscale;

• attestato di avvenuto versamento del contributo iniziale.

Inoltre, occorre allegare alla domanda di iscrizione i documenti relativi alla propria attività di agente di commercio, come:

  • il titolo di studio,
  • la certificazione della camera di commercio,
  • eventuali documenti attestanti la partecipazione a corsi di formazione.

 

Una volta presentata la domanda di iscrizione all'Enasarco, l'Ente provvederà a verificare la corretta documentazione e l'avvenuto versamento del contributo iniziale. In caso di esito positivo, il richiedente verrà iscritto all'Enasarco e riceverà il numero di iscrizione e la posizione Enasarco assegnata.

È importante sottolineare che l'iscrizione all'Enasarco è obbligatoria per l'esercizio della professione di agente di commercio.

Il mancato rispetto degli obblighi contributivi può comportare sanzioni e conseguenze anche penali. Per questo motivo è fondamentale attenersi alle regole e ai requisiti richiesti dall'Ente.

Per sapere come emettere e come ricevere le fatture elettroniche con fatturapertutti leggi di seguito:

Come fare una fattura elettronica

Come emettere una fattura elettronica con regime forfettario

Fattura o parcella elettronica con cassa di previdenza e ritenuta

Come ricevere e stampare le fatture elettroniche di acquisto dei tuoi fornitori

Prova Gratis 60 giorni


 

  

Come si accede all'Enasarco?

L'Enasarco, Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio, è un Ente pubblico istituito per assistere gli agenti e i rappresentanti di commercio nel campo previdenziale e assistenziale.

Per accedere ai servizi dell'Enasarco, è necessario essere iscritti all'Ente come agenti di commercio e avere a disposizione il proprio codice fiscale e il numero di iscrizione all'Enasarco.

Una volta iscritti, gli agenti di commercio possono accedere ai servizi dell'Enasarco attraverso il portale web dell'Ente, raggiungibile all'indirizzo https://www.enasarco.it/.

Attraverso il portale web, gli iscritti possono accedere:

  • alle proprie informazioni personali,
  • alla posizione Enasarco assegnata,
  • alla situazione contributiva
  • alla documentazione utile per la gestione della propria posizione previdenziale.

 

Inoltre, il portale web dell'Enasarco consente di effettuare il versamento dei contributi previdenziali, la richiesta di prestazioni e il monitoraggio delle domande presentate.

È possibile accedere al portale web dell'Enasarco utilizzando le credenziali personali fornite dall'Ente al momento dell'iscrizione,

ovvero il proprio codice fiscale e la password temporanea comunicata al momento dell'iscrizione.

In caso di smarrimento delle credenziali di accesso al portale web dell'Enasarco è possibile richiedere il loro ripristino:

  • contattando l'assistenza clienti dell'Ente
  • utilizzando le procedure di recupero password presenti sul sito web dell'Enasarco.

 

  

Posso parlare con un numero verde Enasarco?
 

Sì, è possibile parlare con un operatore Enasarco contattando il numero verde gratuito 06 57930.

Il numero verde è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 19:00, esclusi i giorni festivi nazionali.

Attraverso il numero verde, è possibile ricevere informazioni sulle prestazioni previdenziali e assistenziali erogate dall'Enasarco, sulla propria posizione previdenziale e contributiva, sulla modalità di iscrizione e di versamento dei contributi.

Inoltre, è possibile utilizzare il numero verde per richiedere assistenza nell'utilizzo del portale web dell'Enasarco e per segnalare eventuali problemi o disservizi. Gli operatori Enasarco sono a disposizione per fornire informazioni e assistenza agli iscritti all'Ente e per rispondere alle loro richieste.


 

  

Chi versa i contributi Enasarco 2023?

I contributi Enasarco vengono versati dall'agente di commercio stesso, che è considerato un lavoratore autonomo,

non è prevista alcuna forma di sostegno da parte del datore di lavoro o dell'azienda committente.

L'agente di commercio è tenuto al versamento dei contributi previdenziali e assistenziali all'Enasarco in forma autonoma, secondo quanto stabilito dalle norme previdenziali e contrattuali applicabili.

In particolare, l'agente di commercio deve versare i contributi previdenziali e assistenziali calcolati in base alla propria posizione Enasarco.

Il versamento dipende dal volume di affari dell'anno precedente e dal reddito conseguito nell'anno in corso.

I contributi Enasarco sono dovuti per l'intero anno solare e devono essere versati in scadenze periodiche stabilite dall'Ente. L'agente di commercio può effettuare il versamento dei contributi tramite bonifico bancario o postale, oppure utilizzando i servizi di pagamento online offerti dall'Enasarco sul proprio sito web.

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

  

Come richiedere il CU Enasarco?
 

Per richiedere il CU (Certificazione Unica) Enasarco, è possibile utilizzare il servizio online disponibile sul sito web dell'Ente, o rivolgersi direttamente all'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Enasarco.

Per accedere al servizio online, è necessario effettuare la registrazione al portale web dell'Enasarco e accedere alla propria area riservata, inserendo le credenziali di accesso. Una volta effettuato l'accesso, è possibile selezionare la voce "CUD" e seguire le istruzioni per richiedere la certificazione.

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Enasarco è a disposizione per fornire assistenza nella richiesta del CU:

  • attraverso il servizio di assistenza telefonica
  • mediante la compilazione di un modulo di richiesta disponibile sul sito web dell'Ente.

 

Una volta compilato il modulo, è possibile inviarlo tramite posta, fax o e-mail all'indirizzo indicato sul sito web dell'Enasarco.

Il CU viene emesso dall'Enasarco entro il termine di legge previsto, e viene inviato all'indirizzo di residenza dell'iscritto oppure reso disponibile online nell'area riservata del portale web dell'Ente.

Il CU contiene tutte le informazioni relative ai redditi e ai contributi previdenziali versati nell'anno precedente, e può essere utilizzato per la dichiarazione dei redditi e per richiedere eventuali agevolazioni fiscali o contributive.

  

Come vedere i contributi Enasarco versati?
 

Per vedere i contributi Enasarco versati, è possibile accedere alla propria posizione personale sul sito web dell'Ente, utilizzando le credenziali di accesso fornite al momento dell'iscrizione.

Dopo aver effettuato l'accesso all'area riservata, è possibile consultare la sezione relativa alla propria posizione Enasarco, dove sono riportati tutti i contributi versati e le eventuali posizioni aperte.

In alternativa, è possibile richiedere un estratto conto contributivo all'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Enasarco:

  • compilando il modulo disponibile sul sito web dell'Ente e inviandolo via posta,
  • fax
  • e-mail.

È importante ricordare che i contributi Enasarco devono essere versati entro le scadenze stabilite dall'Ente, al fine di evitare eventuali sanzioni e interessi di mora. In caso di ritardi nel pagamento, è possibile richiedere un piano di rateizzazione dei debiti accumulati, contattando l'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Enasarco.

  

Come fare Enasarco login?
 

Per effettuare l'Enasarco login, è necessario accedere al sito web dell'Ente e selezionare la voce "Area riservata" presente nella barra di navigazione in alto.

Successivamente, è necessario inserire le credenziali di accesso fornite al momento dell'iscrizione, ovvero il proprio codice fiscale o partita IVA e la propria password.

Una volta inserite le credenziali di accesso, è possibile effettuare il login e accedere all'area riservata.

Dove è possibile consultare:

  • la propria posizione contributiva,
  • richiedere il CU,
  • effettuare la modifica dei propri dati anagrafici e di contatto,
  • e molto altro.

In caso di problemi di accesso all'area riservata o di smarrimento delle credenziali di accesso, è possibile contattare l'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Enasarco per richiedere assistenza nella procedura di recupero delle credenziali o per risolvere eventuali problemi tecnici.

  

Quali sono gli adempimenti di un Agente di Commercio?
 

Gli adempimenti di un agente di commercio sono diversi e possono variare in base alla natura dell'attività svolta. In generale, tuttavia, gli adempimenti principali che un agente di commercio deve svolgere sono i seguenti:

1. Iscrizione al Registro delle Imprese: l'agente di commercio deve iscriversi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio competente per il proprio territorio.

2. Possesso di un codice fiscale e partita IVA: l'agente di commercio deve possedere un codice fiscale e una partita IVA, se intende esercitare l'attività in forma autonoma.

3. Assunzione di un incarico dalla casa mandante: l'agente di commercio deve stipulare un contratto di agenzia con il committente (per ciascun rapporto di agenzia). Questo lo incarica di promuovere e vendere i propri prodotti o servizi.

4. Registrazione dei contratti di agenzia: l'agente di commercio deve registrare i contratti di agenzia presso l'Ufficio Registro Imprese della Camera di Commercio con la data di conferimento.

5. Versamento dei contributi previdenziali: l'agente di commercio deve versare i contributi previdenziali dovuti all'Enasarco, l'Ente Nazionale di Assistenza agli Agenti e Rappresentanti di Commercio.

6. Tenuta della contabilità: l'agente di commercio deve tenere la contabilità dell'attività svolta e predisporre la dichiarazione dei redditi annuale.

7. Rispetto delle norme sulla privacy: l'agente di commercio deve rispettare le norme sulla privacy e protezione dei dati personali in base al Regolamento UE 2016/679 (GDPR).

8. Rispetto delle norme sulle pratiche commerciali: l'agente di commercio deve rispettare le norme sulle pratiche commerciali corrette e trasparenti, come previsto dal Codice del Consumo.

9. Aggiornamento professionale: l'agente di commercio deve mantenere costantemente aggiornata la propria formazione professionale, in modo da offrire un servizio di qualità ai propri clienti.

È importante che l'agente di commercio sia consapevole degli adempimenti che deve svolgere per svolgere la propria attività in modo regolare e corretto. In caso di dubbi o difficoltà, è possibile rivolgersi ad un commercialista o ad un consulente del lavoro per avere assistenza nella gestione dell'attività.

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

Come inizio l'attività di Agente di Commercio?

 

Per avviare l'attività di agente di commercio è necessario seguire alcune fasi e adempiere a diversi obblighi.

1. Formazione: prima di avviare l'attività, è consigliabile acquisire le competenze necessarie per svolgere il lavoro. Esistono corsi di formazione specifici per agenti di commercio, che possono fornire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per svolgere l'attività.

2. Verifica dei requisiti: per esercitare la professione di agente di commercio, è necessario possedere alcuni requisiti. In particolare, occorre essere maggiorenni e non essere stati condannati per reati che precludano l'esercizio dell'attività. Inoltre, è necessario essere in possesso di un codice fiscale e di una partita IVA.

3. Iscrizione al Registro delle Imprese: è necessario iscriversi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio competente per il proprio territorio.

4. Assunzione di un incarico: l'agente di commercio deve stipulare un contratto di agenzia con il committente.

5. Registrazione del contratto di agenzia: il contratto di agenzia deve essere registrato presso l'Ufficio Registro Imprese della Camera di Commercio.

6. Versamento dei contributi previdenziali: l'agente di commercio deve versare i contributi previdenziali dovuti all'Enasarco, l'Ente Nazionale di Assistenza agli Agenti e Rappresentanti di Commercio.

7. Tenuta della contabilità: l'agente di commercio deve tenere la contabilità dell'attività svolta e predisporre la dichiarazione dei redditi annuale.

8. Rispetto delle norme sulla privacy: l'agente di commercio deve rispettare le norme sulla privacy e protezione dei dati personali in base al Regolamento UE 2016/679 (GDPR).

9. Rispetto delle norme sulle pratiche commerciali: l'agente di commercio deve rispettare le norme sulle pratiche commerciali corrette e trasparenti, come previsto dal Codice del Consumo.

Per avviare l'attività di agente di commercio, rivolgersi ad un commercialista o ad un consulente del lavoro per avere assistenza nel rispetto degli adempimenti previsti dalla legge.

  

Cos'è e come si calcola il f.i.r.r. Enasarco (calcolatore firr) da versare?

 

Il F.I.R.R. (Fondo Interprofessionale di Assistenza, Ricerca e Ricollocazione) è una delle voci di contribuzione previste dall'Enasarco per gli agenti di commercio.

Il FIRR viene calcolato applicando una percentuale sul reddito dell'agente di commercio. La percentuale varia in base all'anno di inizio attività e alla tipologia di prodotti venduti dall'agente.

Ad esempio, per gli agenti che hanno iniziato l'attività dal 2016 in poi, la percentuale FIRR è pari al 3% del reddito annuo fino ad un massimo di 8.200 euro.

Per calcolare la quota FIRR dovuta all'Enasarco, bisogna quindi moltiplicare il reddito annuo dell'agente per la percentuale prevista, fino al raggiungimento del massimale.

Ad esempio, se il reddito annuo dell'agente di commercio è di 40.000 euro e la percentuale FIRR è del 3%, il calcolo sarà il seguente:

FIRR = 40.000 x 3% = 1.200 euro

In questo caso, l'agente dovrà versare 1.200 euro all'Enasarco come quota FIRR annuale.

  

Qual'è la pagina Linkedin della fondazione Enasarco?
 

La pagina Linkedin della Fondazione Enasarco è consultabile al link https://www.linkedin.com/company/fondazione-enasarco/


 

Quali sono le capacità che deve avere un Agente di Commercio?
 

Un agente di commercio è un professionista che si occupa di vendere prodotti o servizi per conto di un'azienda, svolgendo un'attività di mediazione commerciale tra l'azienda e i clienti.

Tra le principali capacità che un agente di commercio dovrebbe avere ci sono:

1. Conoscenza del prodotto: l'agente di commercio dovrebbe essere in grado di conoscere il prodotto o servizio che sta vendendo, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche dal punto di vista delle esigenze del cliente.

2. Abilità di vendita: un agente di commercio dovrebbe avere abilità di vendita, come la capacità di persuasione, la gestione delle obiezioni e la negoziazione.

3. Comunicazione efficace: un agente di commercio dovrebbe avere capacità di comunicazione efficace, in grado di trasmettere in modo chiaro e persuasivo le informazioni sul prodotto o servizio che sta vendendo.

4. Orientamento al cliente: un agente di commercio dovrebbe essere orientato al cliente, capace di individuare le sue esigenze e di fornire una soluzione personalizzata.

5. Capacità organizzative: un agente di commercio dovrebbe avere capacità organizzative, in grado di gestire il proprio lavoro in modo autonomo e di pianificare le attività di vendita in modo efficiente.

6. Capacità di adattamento: un agente di commercio dovrebbe avere capacità di adattamento alle diverse situazioni, in grado di gestire situazioni di stress e di affrontare cambiamenti del mercato.

7. Conoscenza delle tecnologie: un agente di commercio dovrebbe essere in grado di utilizzare le tecnologie disponibili per la gestione delle attività di vendita, come i software CRM (Customer Relationship Management).

Con fatturapertutti emetti fatture elettroniche facili e veloci che rispettano le regole previste dalla legge, gratis per 60 giorni con i servizi premium. 

Prova Gratis 60 giorni

 

 

Quali corsi si possono fare per diventare un buon agente di commercio e per incrementare le vendite?
 

Esistono diversi corsi che possono aiutare a diventare un buon agente di commercio e ad incrementare le vendite. Ecco alcuni esempi:

1. Corsi di vendita: i corsi di vendita sono specifici per imparare le tecniche di vendita, come la gestione delle obiezioni, la negoziazione, la persuasione e l'orientamento al cliente.

2. Corsi di formazione sui prodotti: i corsi di formazione sui prodotti sono utili per acquisire conoscenze specifiche sui prodotti o servizi che si vendono, in modo da poter rispondere alle domande dei clienti e fornire informazioni dettagliate.

3. Corsi di formazione sulla gestione delle relazioni con i clienti (CRM): i corsi di formazione sul CRM sono utili per imparare a gestire le relazioni con i clienti, a mantenere un contatto costante con loro e a fornire un'assistenza post-vendita.

4. Corsi di marketing: i corsi di marketing sono utili per apprendere le strategie di marketing e promozione, in modo da poter identificare i potenziali clienti e proporre loro prodotti o servizi in modo efficace.

5. Corsi di formazione sulla gestione del tempo e delle attività: i corsi di formazione sulla gestione del tempo e delle attività sono utili per imparare a pianificare e gestire il proprio lavoro in modo efficiente, migliorando la produttività e riducendo lo stress.

6. Corsi di formazione sulle nuove tecnologie: i corsi di formazione sulle nuove tecnologie sono utili per imparare ad utilizzare gli strumenti tecnologici che possono aiutare ad incrementare le vendite, come i social media, i software di automazione del marketing e i sistemi di gestione delle relazioni con i clienti (CRM).

È importante scegliere il corso giusto in base alle proprie esigenze e ai propri obiettivi, in modo da acquisire le competenze necessarie per diventare un agente di commercio di successo.

  

Quali sono i dieci comandamenti di un eccellente Agente di Commercio?
 

Ecco dieci "comandamenti" che possono aiutare un agente di commercio ad essere eccellente:

1. Conosci il tuo prodotto: è importante conoscere a fondo il prodotto o servizio che si sta vendendo, in modo da essere in grado di rispondere alle domande dei clienti e fornire informazioni dettagliate.

2. Ascolta i bisogni dei clienti: ascolta attentamente i bisogni dei clienti e cerca di capire cosa stanno cercando, in modo da poter proporre loro il prodotto o servizio giusto.

3. Sii disponibile e reattivo: rispondi prontamente alle richieste dei clienti e cerca di essere sempre disponibile, in modo da creare un rapporto di fiducia.

4. Sii proattivo: cerca di anticipare i bisogni dei clienti e proporre soluzioni che possano soddisfarli, senza aspettare che siano loro a chiedere.

5. Rispetta i tempi: rispetta gli impegni presi con i clienti, sia in termini di consegna che di assistenza post-vendita.

6. Focalizzati sulla qualità: cerca sempre di offrire prodotti e servizi di alta qualità, in modo da creare un rapporto di fiducia con i clienti.

7. Costruisci relazioni durature: cerca di costruire relazioni a lungo termine con i clienti, mantenendo un contatto costante con loro e fornendo un'assistenza post-vendita.

8. Sii professionale: comportati in modo professionale in ogni situazione, sia con i clienti che con i colleghi.

9. Sii aperto al cambiamento: sii disposto ad adattarti ai cambiamenti del mercato e a sperimentare nuove strategie di vendita.

10. Sii motivato: mantieni sempre alta la motivazione e la passione per il lavoro, in modo da trasmettere entusiasmo e motivazione ai clienti.

Perché fatturapertutti ?

Perché su un'unica piattaforma on line emetti e ricevi le tue fatture elettroniche, stampi i tuoi documenti, controlli gli stati di invio delle fattura elettroniche, conservi a norma e molto altro ancora. 

In più gestisci l'estratto conto dei tuoi clienti e fornitori in modo facile e veloce. 

Se vuoi una gestione completa, facile, veloce ed efficiente fatturapertutti è la soluzione giusta per te!
 

Gestisci il processo e non ti limitare al singolo evento!

Prova Gratis 60 giorni

Valutazione:
4.2

Commenta

This form collects your name, email, IP address and content so that we can keep track of the comments placed on the website. For more info check our Privacy Policy and Terms Of Use where you will get more info on where, how and why we store your data.
Aggiungi commento

Theme picker

 


Partecipa alla community

  

Avvia una chat Whatsapp

Manuale d'uso

Terms Of UsePrivacy StatementCopyright 2024 by K2 Innovazione srl | P.Iva: 00540880861 - REA EN39798 - Cap.Soc.100.000,00 € i.v
Back To Top