FAQ

 FAQ

Manovra 2019: sì al superammortamento se legato all’iper

Anche la Legge di Bilancio 2019 punta sull’Industria 4.0, con cui si indica un processo generato da trasformazioni tecnologiche nella progettazione, nella produzione e nella distribuzione di sistemi e prodotti manifatturieri, finalizzato alla produzione industriale automatizzata e interconnessa. La… (segue)

Termine conservazione fatture elettroniche emesse nel 2017

Proroga dei termini entro cui effettuare la conservazione dei documenti

Termine conservazione fatture elettroniche emesse nel 2017

Più tempo per la conservazione delle fatture elettroniche emesse nel 2017 ...

Documenti scaricabili

Bancarotta fraudolenta. Durata pene accessorie alle Sezioni Unite

Dopo l’intervento della Consulta è necessario un pronunciamento delle Sezioni unite penali della Cassazione

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Ord. n. 56458/2018) ha rimesso alle Sezioni Unite la seguente questione: se le pene accessorie previste per il reato di bancarotta fraudolenta ex art. 216 L.F., come recentemente riformulato della Corte Costituzionale, siano riconducibili alle pene… (segue)

Il trattamento fiscale dei corrispettivi riconosciuti dalla STP ai soci

La Risposta n. 128 dell’Agenzia delle Entrate, pubblicata il 27 dicembre 2018, ha fornito chiarimenti, in merito al trattamento fiscale da riservare, ai fini IRPEF ed IRES, ai corrispettivi riconosciuti dalla Società tra professionisti ai soci. L’istanza d’interpello, infatti, riguarda una società… (segue)

Fattura elettronica tra privati, come affrontare meglio il 2019

In vista dell’obbligo fattura elettronica B2B, l’Italia ha espresso tutte le sue contraddizioni ma ha dimostrato che se vuole si muove, nonostante le criticità. Dall’Osservatorio “Fatturazione elettronica & eCommerce B2b” del Polimi, una serie di proposte per continuare a migliorare l’efficienza del sistema

L'articolo Fattura elettronica tra privati, come affrontare meglio il 2019 proviene da Agenda Digitale.

Fatture false: quando l’emittente rischia il sequestro dei propri beni

Uno dei temi più spinosi del diritto penale tributario è rappresentato dal rapporto esistente tra i due delitti previsti e puniti dagli artt. 2 e 8 del D.Lgs. n. 74/2000: si tratta della frode fiscale attuata mediante la circolazione di fatture per operazioni inesistenti. I due delitti sono… (segue)

"COUNTDOWN ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA"

Disponibile dal 24 dicembre 2018

Relatore: Dott. Antonio Gigliotti Durata: 1 ora Il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2019  prevede numerose novità in vista del debutto della fattura elettronica. Anche l’agenzia delle entrate, di recente, ha pubblicato una serie di faq che hanno chiarito diversi aspetti ad un mese… (segue)

Forfait e agevolazione contributiva: tutto invariato per il 2019

Con la manovra di bilancio 2019 il legislatore, come ormai noto, ha deciso di intervenire sul regime forfettario ed in particolare su quelli che sono i requisiti di accesso e sulle cause di esclusione. In questa sede, tuttavia, ci si vuole soffermare su un aspetto del menzionato regime che la… (segue)

Le sanzioni in caso di errata compilazione della dichiarazione di intento

La dichiarazione di intento è il documento con il quale l’esportatore attesta al Fisco di avere i requisiti di legge per essere definito “abituale”, requisito, che, gli consente di acquistare o importare beni e servizi senza applicazione dell’IVA. Nella normativa vigente, la procedura d'intento di… (segue)

Aliquota IVA applicabile ai contratti di scrittura connessi con gli spettacoli

L’Agenzia delle Entrate, attraverso la Circolare n. 20/E del 21 dicembre 2018, ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’aliquota IVA ai contratti di scrittura connessi con gli spettacoli ed alle relative prestazioni rese da intermediari, a seguito della modifica normativa introdotta… (segue)

eCommerce: quali dati richiedere per la corretta emissione della fattura elettronica

DOMANDA La mia ditta possiede un sito di eCommerce, dove utenti privati ed aziende acquistano prodotti di informatica. Visto che questi per acquistare compilano un form, volevo gentilmente capire se è sufficiente: In caso di acquisto da parte di privato: aggiungere al form un campo “SDI” che contiene sempre 0000000 (7 zeri) e l’utente privato […]

L'articolo eCommerce: quali dati richiedere per la corretta emissione della fattura elettronica proviene da Agenda Digitale.

Studio legale: le opzioni per l’invio della fattura elettronica

DOMANDA Sono responsabile amministrativo di uno studio legale. Sono provvista di indirizzo PEC per la trasmissione delle fatture (ma non codice identificativo) e non ho ancora un accesso all’Agenzia delle entrate per interscambiare  le parcelle/fatture. E’ vero che dopo aver firmato digitalmente la parcelle le posso inviarle tramite pec a un indirizzo di interscambio tipo:  sdi19@…..gov? […]

L'articolo Studio legale: le opzioni per l’invio della fattura elettronica proviene da Agenda Digitale.

Stesso codice destinatario collegato a più partite Iva: come funziona

DOMANDA Salve, mi sta capitando di sovente che i miei clienti riscontrano lo stesso codice destinatario nei loro clienti, pur essendo assistiti diversamente per i loro software. E’ possibile? Come funziona? Rosario Silvitelli RISPOSTA Il Codice destinatario viene assegnato dall’Agenzia delle Entrate ai soggetti che si “accreditano” col SdI per poter gestire un canale telematico […]

L'articolo Stesso codice destinatario collegato a più partite Iva: come funziona proviene da Agenda Digitale.

Autofattura elettronica: come procedere dal 1 gennaio 2019

Cosa devi fare per evitare sanzioni quando non ricevi la fattura dal tuo fornitore e comunque in tutte le casistiche

Autofattura elettronica: come procedere dal 1 gennaio 2019

 

Fatturazione elettronica, tutta la privacy dopo l’intervento del Garante: che cambia nel 2019

Nella fatturazione elettronica sono esonerati, per motivi privacy, coloro che erogano prestazioni sanitarie e non ci può essere una banca dati delle fatture. Ci sono queste tra le novità dirompenti a seguito del provvedimento del Garante Privacy verso l'Agenzia delle Entrate. Vediamo tutte le implicazioni

L'articolo Fatturazione elettronica, tutta la privacy dopo l’intervento del Garante: che cambia nel 2019 proviene da Agenda Digitale.

La nuova web tax

Tra le proposte di modifica alla legge di Bilancio vi è anche la nuova imposta sui servizi digitali. Una “web tax” al 3% per le imprese che vendono dati e fanno pubblicità online. Il prelievo interesserà in particolare i soggetti esercenti attività d'impresa che singolarmente o a livello di gruppo,… (segue)

Spese sanitarie e invio dati al S.T.S., soggetti obbligati

Fiscal News n. 311 - 2018

La trasmissione dei dati di spesa sanitaria al S.T.S. da parte degli operatori sanitari, o dell’intermediario abilitato ad Entratel, deve essere effettuata entro e non oltre il mese di gennaio dell’anno successivo a quello della spesa effettuata dal cittadino. Per le spese sostenute nel 2018 dunque,… (segue)

Fattura elettronica: perché è opportuno indicare la PEC del destinatario

DOMANDA Per quanto riguarda le fatture elettroniche di partite Iva a partite Iva (non PA) , ci è stato detto che  basta inserire la partita Iva senza codice destinatario e senza pec del cliente perché SDI smista comunque le fatture secondo quanto registrato dal cliente nel sito Agenzia delle Entrate o direttamente al cassetto fiscale […]

L'articolo Fattura elettronica: perché è opportuno indicare la PEC del destinatario proviene da Agenda Digitale.

Fatturazione elettronica: quali adempimenti per i B&B

DOMANDA Ho un piccolo B&B in forma non imprenditoriale, quindi ai clienti che soggiornano emetto una ricevuta generica. Quando compro cose che servono per il B&B mi faccio fare la fattura con il mio codice fiscale. La domanda è questa: Devo emettere fattura elettronica? Il negozio dove compro la merce per il B&B deve farmi […]

L'articolo Fatturazione elettronica: quali adempimenti per i B&B proviene da Agenda Digitale.

eFattura: chiarimenti sulle prestazioni di servizi con operatori Esteri

DOMANDA Chiedo ragguagli relativi alla corretta prassi da seguire nel caso di scambio di servizi con imprese estere ed in particolare con Google come mio “cliente” (in quanto vendo a Google spazi pubblicitari sul mio portale). Google ha sede in Irlanda e non mi richiede (né produce) alcun documento fiscale: semplicemente entro circa 20/30 giorni […]

L'articolo eFattura: chiarimenti sulle prestazioni di servizi con operatori Esteri proviene da Agenda Digitale.

RSS

Theme picker

Partecipa alla community