Articoli più letti

 Supporto

Ricezione Ordini elettronici NSO per la prestazione di servizi alla Pubblica Amministrazione del settore sanitario, obbligo dal 1 gennaio 2022

Ricezione Ordini elettronici NSO per la prestazione di servizi alla Pubblica Amministrazione del settore sanitario, obbligo dal 1 gennaio 2022

Alcune semplici indicazioni da seguire per incassare senza problemi le fatture della Pubblica Amministrazione

 

Dal 1 gennaio 2022 se vuoi che ti vengano pagate le fatture della pubblica amministrazione, del settore sanitario relative alla fornitura di servizi, devi organizzarti per ricevere gli ordini elettronici. Devi poter ricevere, leggere l'ordine elettronico NSO in modo da poter indicare i riferimenti dell'ordine elettronico NSO all'interno della fattura che emetti. 

Secondo quanto previsto dalla normativa infatti, dal 1 gennaio 2022 "non si può dar corso alla liquidazione e al successivo pagamento delle fatture che non riportino gli estremi dei corrispondenti ordini validati da NSO" (D.M. 7 dicembre 2018 modificato e integrato dal D.M. 27 dicembre 2019, ordinazione degli acquisti di beni e servizi effettuata in forma elettronica articolo 3, comma 4). 

Tieni presente che per quanto riguarda la vendita di beni, già dal 1 gennaio 2021 non si può dar corso alla liquidazione e al successivo pagamento delle fatture che non riportino gli estremi dei corrispondenti ordini validati da NSO (D.M. 7 dicembre 2018 modificato e integrato dal D.M. 27 dicembre 2019, ordinazione degli acquisti di beni e servizi effettuata in forma elettronica articolo 3, comma 4).
 

Con fatturapertutti sei pronto a gestire da subito gli ordini elettronici trasmessi all'NSO, potrai ricevere gli ordini elettronici della Pubblica Amministrazione che ti ha inoltrato l'NSO, potrai stampare gli ordini elettronici e gli stessi ordini elettronici ti verranno conservati a norma di legge. 


Come funziona l'ordine fornitore elettronico della Pubblica Amministrazione (settore sanitario/SSN)
 

Gli ordini di acquisto che effettuano le Pubbliche Amministrazioni ai propri fornitori devono essere inviati obbligatoriamente tramite la piattaforma NSO (Nodo Smistamento Ordini). La gestione dell'invio dell'ordine elettronico al sistema NSO (Nodo Smistamento Ordini) è simile a quello dell'invio della fattura elettronica allo SDI (Sistema di Interscambio). 

L'NSO è come un postino digitale proprio com'è lo SdI, in questo caso l'NSO riceve l'ordine emesso dalla Pubblica Amministrazione e lo inoltra al fornitore. 

Anche in questo caso l'ordine elettronico deve essere emesso in uno specifico standard (XML) stabilito dalla normativa che è leggibile solo tramite specifici programmi

I dati che deve contenere l'ordine elettronico da inviare all'NSO sono i classici dati di un ordine, la descrizione dei prodotti o della prestazione da fornire, le quantità, prezzi, i dati del cliente, del fornitore e l'indirizzo telematico di ricezione del fornitore. 

L'indirizzo telematico del fornitore inserito nell'ordine è importante perché serve all'NSO per inoltrare l'ordine al fornitore stesso. Per approfondimenti sull'indirizzo telematico/codice destinatario NSO clicca qui.

 

Chi sono i soggetti obbligati

 

I soggetti obbligati a emettere ed a ricevere, dal 1 febbraio 2020, l'ordine elettronico che viene gestito dall'NSO sono:

  • gli enti del Servizio Sanitario Nazionale
  • chi effettua acquisti per conto del enti del Servizio Sanitario Nazionale
  • i fornitori degli enti del Servizio Sanitario Nazionale

 


Comunica quindi al tuo cliente il tuo canale di ricezione degli ordini elettronici. Per sapere come ricevere il tuo codice destinatario/canale di ricezione NSO con fatturapertutti clicca qui

 

Come gestire la fattura elettronica in caso di ordine elettronico 

 

Nei casi indicati fino adesso, di obbligo di emissione dell'ordine elettronico tramite NSO, la normativa prevede che, nel momento di emissione della fattura elettronica bisogna inserire obbligatoriamente alcuni dati che identificano l'ordine di acquisto elettronico di riferimento. I dati nello specifico sono i seguenti:

  • l'identificativo di chi ha emesso l'ordine (il cliente)
  • l'identificativo dell'ordine (numero ordine assegnato dal cliente/pubblica amministrazione)
  • la data dell'ordine

Fai molta attenzione quindi, quando emetti la fattura elettronica per la vendita di beni o servizi nel settore sanitario a clienti enti del Servizio Sanitario Nazionale o che lavorano per conto di questi enti.

Se l'ente o chi per lui non ti emette l'ordine in formato elettronico e lo invia al sistema NSO e tu non inserisci i riferimenti di questo documento nella fattura elettronica non potrai essere pagato.

Per sapere come fare con fatturapertutti la fattura elettronica con ordine elettronico NSO clicca qui.

 

Con fatturapertutti puoi emettere da subito tutte le tue fatture elettroniche e non in modo semplice e veloce, le gestirai in modo ordinato e sempre con la possibilità di avere numerose statistiche dei tuoi dati. 

 

Prova Gratis 60 giorni

 

 

Data: dic 27, 2021,
Commenti: 0,
Autore: Claudio

Theme picker

Partecipa alla community

           

Manuale d'uso

Archivio